La rivelazione sulla contessa De Blanck: "È la nipote di Mussolini"

La contessa De Blank continua a far parlare di sé. L'ultima rivelazione choc non la vorrebbe nobile come ha sempre detto, ma nipote di Mussolini

La rivelazione sulla contessa De Blanck: "È la nipote di Mussolini"

Impossibile non parlare in questo momento della contessa Patrizia De Blanck, concorrente del Grande Fratello che con le sue uscite colorite e il suo modo di parlare irriverente è la preferita del pubblico. Ma ora con la busta “choc gold” ci sono delle rivelazioni che la riguardano e che di sicuro faranno molto parlare. A Live infatti ci sono dei documenti che ipotizzano che la contessa non avrebbe veramente questo titolo nobiliare. Giovanni Ciacci, tra gli opinionisti, racconta che queste voci girano da un po’ come quelle che lei non sarebbe figlia di De Blank, perché la mamma avrebbe avuto la relazione con un gerarca fascista che sarebbe il figlio naturale di Mussolini. L’unico titolo vero della De Blanck è quello di Lady avendo sposato un baronetto inglese.

Ma la marchesa d’Aragona non è d’accordo neanche su questo, perché racconta che un esperto ha certificato che l’ex marito della “contessa” De Blanck non sarebbe neanche baronetto. Si parla poi del linguaggio che la De Blanck sta usando e che la marchesa considera “insopportabile”. “Quello che è insopportabile è questo suo monologo” le ribatte Igor Righetti scrittore e nipote di Alberto Sordi. E’ senza freni la Marchesa D’Aragona tanto che quando viene messo in dubbio il suo lavoro si alza in piedi avvicinandosi a Righetti tanto da far ricordare la scena che l’ha portata ad aggredire Maria Monsè.

Sarà forse perché nella casa del Grande Fratello Vip la Contessa De Blanck ha parlato spesso di lei raccontando che in realtà lei non era amica ma la massaggiatrice di Marina Ripa di Meana e vendeva creme. Questo ovviamente non toglie il fatto che almeno nel modo di parlare è molto “contessa del popolo” e in un divertente filmato si contano almeno 42 parolacce in 24 ore. “Quanto può andare avanti tutto questo? Potrebbero far uscire anche altre cose che ha da dire”, dice Patrizia Groppelli intervenendo.

Interviene poi l’ultimo compagno di Patrizia De Blanck, Andrea Scala, a cui vengono mostrate le immagine della contessa che per cambiarsi d’abito rimane completamente nuda e in diretta non solo sul canale che trasmette le immagini del Gf 24 ore su 24, ma anche su Pomeriggio 5 perché in quel momento era in collegamento. “Questa donna ha voluto farsi riprendere perché lo sa che nella Casa c’erano le telecamere poteva andare in bagno” dice Patrizia Groppelli, ed è sempre lei che ricorda ad Andrea che la contessa ha avuto anche una relazione con il prete non sapendo che lo fosse.

Un po’ confuso, Scalea difende la sua ex dicendo: “Io andavo alle mostre con la contessa e accennavo a mettermi in coda, veniva puntualmente il custode della mostra che ci prendeva e ci faceva entrare. La nobiltà non è qualcosa che si può affibbiare ma è qualcosa che viene riconosciuta”. Ed è proprio questo il punto che viene poi raccontato bene dal primo ospite il giornalista del settimanale Oggi Giangavino Sulas che porta documenti davvero esclusivi.

Facendo una ricerca d’archivio insieme al direttore del giornale, Umberto Brindani hanno scoperto un articolo del 2005 uscito in due puntata in cui lei stessa racconta di non essere figlia di Di Blanck ma di essere stata adottata. “Lo ha detto lei - racconta il giornalista - e lo ha messo per iscritto che è figlia di Alvaro Garavelli gerarca fascista vicinissimo al Duce, perché figlio di una donna bellissima che il duce avrebbe sedotto. Quindi sarebbe la nipote del Duce. A Roma sapevano tutti di chi era figlia. Poi è stata adottato da Guglielmo De Blanck che ha sposato sua madre”.

Attimi di stupore tra tutti i presenti. Il giornalista continua poi: “Lei dice testualmente alla giornalista: io sono Nipote di Mussolini, e la cosa è stata provata tanto che all’epoca il primo giornale a riprendere la notizia appena uscita, fu il Corriere della Sera”. A sorpresa anche Adrea Scalea, dice che la storia è vera: “Però, quando ero a casa di Patrizia tra le carte, ho trovato l’invito all’incoronazione della Regina Elisabetta dove andarono il Conte De Blanck, questo per dire che il padre era nobile anche se lei non ha mai negato di essere stata adottata

Su questo punto però non sono tutti d’accordo, e viene mostrato un filmato dove si chiedono lumi ad uno dei massimi esperti di araldica Pier Felice degli Uberti. “Ho fatto delle ricerche - dice - e tra le famiglie nobili italiane non esiste nessuna De Blank. La contessa dice di essere nobile da entrambe le parti ma dagli elenchi non esiste nessuna famiglia Dario come titolo nobiliare e neanche nessuna famiglia Drommi (cognome del primo marito di Patrizia De Blanck e padre di sua figlia Giada, ndr ) non risulta nel libro d’oro della nobiltà. Ma forse la soluzione è più semplice di quanto si pensi, perché in realtà la nobiltà da cui discende la contessa non è italiana, ma spagnola, ed è forse proprio tra quella che andrebbe ricercata.

Insomma la notizia è veramente choc e si attendono lumi dalla contessa stessa che per il momento però è impegnata nella casa del Grande Fratello, a rendere davvero molto divertente questa edizione, che a soli pochi giorni dall'inizio l'ha già incoronata come vincitrice.

Commenti