"Lo ha palpato", "Non sono molestie": bufera sulla Venier

Il gesto compiuto dalla conduttrice durante l'ultima Domenica In è stato paragonato alla molestia subita dalla giornalista Beccaglia. Sul web è esplosa la polemica e la Venier ora minaccia azioni legali

"Lo ha palpato", "Non sono molestie": bufera sulla Venier

La palpatina di Mara Venier ad Alvise Rigo, durante l'ultima puntata di Domenica In, sta diventando un vero e proprio caso. Forse più grande di quello che ha visto protagonista Greta Beccaglia, la giornalista sportiva molestata fuori dallo stadio da un tifoso, che si è permesso di schiaffeggiarle il sedere in diretta tv. Contesti diversi, intenzioni diverse ma polemica simile. Il gesto della conduttrice, infatti, è stato duramente criticato da alcuni siti di informazione e da molti utenti del web, che su Twitter hanno attaccato la Venier per il suo gesto, paragonato proprio a quello del tifoso contro la Beccaglia.

Nel corso dell'ultima diretta di Domenica In Mara Venier ha scherzato con Alvise Rigo, protagonista di Ballando con le stelle e ospite in studio per la consueta parentesi dedicata allo show del sabato sera di Rai Uno. Con la complicità di altri ospiti, Mara Venier ha scherzato sulla bellezza e sulla prestanza fisica dello sportivo, allungando le mani e palpeggiando scherzosamente il sedere di Rigo. Il gesto ha subito scatenato il popolo del web. In poco tempo su Twitter si sono moltiplicati i cinguettii di rimprovero per l'atteggiamento della Venier, paragonato a quello del tifoso che ha palpeggiato la giornalista Greta Beccaglia fuori dallo stadio.

Decine di commenti critici che hanno aperto un vero e proprio caso e infiammato la polemica: "Oggi Mara Venier ha palpato il culo ad Alvise in diretta. Na bella palpata. Nessuno ha detto nulla. Invece hanno fatto un bello zoom con la telecamera Fosse successo il contrario scoppiava na baraonda", "Eh ma questa è goliardia giusto? Non è una mancanza di rispetto verso l'altro sesso, mentre a sessi invertiti diventa molestia e l'altro passa per un porco. OK".

Interpellata dall'Adnkronos, però, Mara Venier ha rispedito al mittente le accuse, minacciando azioni legali: "Vergognoso accostare il gesto goliardico fatto con simpatia e affetto in assoluta buona fede nei confronti di Alvise, mio concittadino veneziano, all'atto di molestia nei confronti della giornalista sportiva di Toscana Tv. Non accetto di essere accostata alle molestie sessuali. Non mi va bene e sto valutando col mio avvocato un'azione legale. Le molestie sessuali sono una cosa. Una bottarella al sedere fatta ridendo è un'altra cosa. Non permetto a nessuno di mettere insieme queste vicende".

Dopo le parole della conduttrice, sono arrivate anche le dichiarazioni di Alvise Rigo, sorpreso dalla polemica scatenatasi: "Se mi sono sentito molestato? Ma scherziamo? Mara è una zia per me. Il nostro era un gioco. Non è assolutamente accostabile una cosa così grave come quella accaduta alla giornalista sportiva Beccaglia, ad una cosa così simpatica e goliardica come quella fra Mara e me". Acqua sul fuoco di una polemica che stenta a placarsi e che potrebbe vedere fioccare querele.

Commenti