Sport e moda, festa per tutti a Reatech

Domani a Reatech Italia, in corso a Fieramilano (Rho) tante discipline da provare e una sfilata <em>fashion</em> davvero speciale, insieme a tanti altri eventi nel segno dell' accessibilità e dell'inclusione. <strong><a title="Fiera Milano il mondo del business" href="http://www.ilgiornale.it/fiera_milano/speciale-id=141-tipo=111-rss=0" target="_blank"><strong><em>GUARDA LO SPECIALE</em>: FIERA MILANO il mondo del business</strong></a></strong>

Una grande festa per tutti  nel weekend di Reatech Italia, la manifestazione dedicata a idee e soluzioni per una vita senza barriere, aperta a tutti e a ingresso gratuito domani e domenica a fieramilano (Rho). Fra le tante proposte per rendere accessibili tutte le attività della vita, spiccano le esperienze dirette che offriranno gli sport: 4 campi sportivi attrezzati e un circuito accoglieranno 18 discipline sportive che, a rotazione, si potranno provare direttamente, insieme agli atleti delle maggiori squadre.

Nell’anno delle Olimpiadi e Paralimpiadi, a Reatech Italia sono presenti il CIP – Comitato Italiano Paralimpico e Special Olympics: grazie a loro sarà possibile provare tra gli altri, basket, handbike, wheechair hockey, tennis, skyroll e tanti altri. Inoltre nell’ambito della manifestazione si svolge una competizione: è il Gran Premio Reatech Italia Handbike, valido per il Trofeo Lombardia. Le veloci "biciclette" a mano si sfideranno sabato a partire dalle 10.30. Mentre i motori romberanno sulla pista esterna grazie al Trofeo di karting organizzato dalla FISAPS (Federazione Italiana Sportiva Automobilismo Patenti Speciali).

Ma oltre all’emozione dell’agonismo, sabato grande spazio alla bellezza: alle 12.30 sul Palco di Reatech Italia Atlha Onlus, insieme ad ANMIL presentano una sfilata di moda dedicata al “Fashion for all”, preceduta dalla tavola rotonda,: “LANORMALITA’“ DELLA BELLEZZA NELLA MODA alle 10.30. Un messaggio destinato a tutti, per raccontare la femminilità senza preconcetti e abbattere le barriere più difficili da sconfiggere, quelle sociali e culturali. Durante la sfilata, modelle disabili e non, vestiti adattati e non… senza distinzioni, saranno i protagonisti di un momento unico e piacevole per raccontare la bellezza che c’è in ognuno.