Paura agli Europei: Eriksen ha un arresto cardiaco. "Ora è sveglio". Riprende la partita

Al 42' del primo tempo l'interista si è accasciato a terra durante il match Danimarca-Finlandia. Immediati i soccorsi con il massaggio cardiaco. La moglie e i compagni in lacrime. Il giocatore ha lasciato il campo cosciente e ora si trova in ospedale. La gara è proseguita dopo 45 minuti di sospensione

Paura agli Europei: Eriksen ha un arresto cardiaco. "Ora è sveglio". Riprende la partita

Attimi di paura durante Danimarca - Finlandia per il malore di Christian Eriksen. Il centrocampista dell'Inter, 29 anni, ha avuto un arresto cardiaco in campo durante il match di Euro 2020. Dopo il massaggio cardiaco a bordo campo, il calciatore è stato stabilizzato e trasferito in ospedale vigile per essere sottoposto a ulteriori accertamenti. Dalle prime notizie ufficiali, Eriksen è reattivo e parla con i sanitari.

Il drammatico episodio si è consumato a pochi minuti dall'intervallo. Al 42' del primo tempo Christian Eriksen si è avvicinato a un compagno di squadra per ricevere la rimessa laterale. La palla gli è rimbalzata addosso e il calciatore è caduto a terra. Nessuno scontro fisico con altri giocatori né colpi violenti. Le condizioni di Eriksen sono apparse subito drammatiche. Mentre i compagni di squadra facevano scudo davanti al suo corpo disteso a bordo campo - tra lacrime e preghiere - i medici sono intervenuti tempestivamente. Al calciatore danese è stato subito praticato il massaggio cardiaco. Un intervento che è durato circa dieci minuti, prima che il corpo di Eriksen venisse portato fuori dal campo. Lacrime e disperazione tra i compagni e sugli spalti dopo che tra i tifosi è iniziata a circolare la notizia di quando avvenuto a pochi minuti dall'intervallo.

Un dramma in diretta al quale ha assistito la moglie di Christian Eriksen, che è scoppiata in lacrime in campo dopo il malore che ha colpito all'improvviso il marito. Raggiunta da Schmeichel e capitan Kjaer, la signora Eriksen è rimasta a distanza, consolata dai compagni di squadra del centrocampista dell'Inter mentre i sanitari cercavano di rianimarlo.

Dopo l'iniziale spavento, le prime foto di Eriksen che lascia il campo sulla barella, ma cosciente, hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a fan e spettatori. In una foto, in particolare, si vede il giocatore che si tiene la fronte con la mano sinistra e gli occhi impauriti. "Christian Eriksen è stabile e sveglio" è il messaggio apparso sui tabelloni del Parken Stadium di Copenaghen rivolto ai tifosi presenti nell'impianto per assistere al match degli Europei tra Danimarca e Finlandia. "Per fortuna i casi a lieto fine sono tanti, molti di più di quelli tragici - ha detto a Rai Radio1 il dottor Ernesto Alicicco, ex medico sociale della Roma, durante "Tutto l'Europeo minuto per minuto" - Le immagini di Eriksen sono confortanti perchè se riesce a tenere la mano sul volto vuol dire che riesce a muovere i muscoli secondo un movimento che gli chiede il cervello e questo è indubbiamente un buon segno. Altrimenti le mani sarebbero inerti".

L'Uefa, dopo quanto accaduto in campo a Christian Eriksen, ha emanato una prima nota per la sospensione momentanea dell'incontro che era in corso di svolgimento a Copenhagen: "Gara sospesa per emergenza sanitaria". Ma dopo la riunione di emergenza avvenuta alle 19.45 è stato deciso di riprendere la gara con l'inizio del secondo tempo alle 20.30.

Dopo l'arresto cardiaco in campo Eriksen è stato stabilizzato dai medici dello staff sanitario e trasferito d'urgenza in ospedale a Copenhagen. Il calciatore sarà sottoposto a ulteriori test medici per valutare le sue condizioni e capire l'origine dell'arresto cardiaco. Intanto però le ultime notizie rassicurano. Dopo essere uscito dallo stadio vigile e reattivo, Peter Moller, il direttore tecnico della Danimarca, ha detto alla tv pubblica danese che Christian Eriksen ha parlato con i compagni di squadra dal suo letto d'ospedale, rassicurandoli sulle sue condizioni.

Commenti

Grazie per il tuo commento