Le nuove funzioni di Apple per chi è in pericolo: ecco come funzionano

Con iOS 16 Apple ha introdotto due funzionalità per tutelare chi vive situazioni di disagio e pericolo. Sono Safety Check e Lockdown Mode. Ecco come funzionano

Le nuove funzioni di Apple per chi è in pericolo: ecco come funzionano

I tempi cambiano e richiedono adeguamenti. Quando hanno cominciato a essere diffusi, nella seconda metà degli anni Novanta, i telefoni cellulari rappresentavano di per sé una sicurezza in più, quella di potere telefonare da qualsiasi luogo anche e soprattutto in caso di emergenza. Oggi le misure di sicurezza aumentano sempre di più, prevedendo misure capaci di intervenire in caso di necessità estreme.

Tutti i produttori di sistemi operativi stanno facendo sforzi in questa direzione e Apple non è da meno tant’è che, sia con il nuovo sistema operativo per smartphone iOS 16 e con quello per gli Apple Watch watchOS 9, ha introdotto le chiamate di emergenza in caso di caduta. I nuovi dispositivi hardware di Cupertino dispongono di sensori che registrano gli incidenti stradali e fanno partire chiamate ai soccorsi, rese possibili anche da connettività satellitari (anche se, al momento, con restrizioni territoriali).

Ci sono però altri scenari su cui Apple ha ragionato e che hanno spinto l’azienda a rilasciare due funzionalità, chiamate Safety Check e Lockdown Mode.

Safety Check

Safety Check si tratta di una funzionalità progettata per proteggere le persone vittime di abusi e violenze domestiche. Permette di annullare ogni accesso a dispositivi e a dati eventualmente concessi ad altre persone, consentendo anche il ripristino di emergenza che avvia le procedure di scollegamento dei profili iCloud su ogni dispositivo. Inoltre, consente all’utente di conoscere quali persone o applicazioni hanno accesso a informazioni permettendo di gestire le condivisioni di dati con maggiore facilità. Mediante Safety Check possono quindi essere disabilitate, anche da remoto, tutti i sistemi di messaggistica e il tracciamento della posizione dei dispositivi con a bordo iOS 16.

Questa funzionalità, che in italiano si chiama Controllo di sicurezza, può essere avviata e personalizzata selezionando Impostazioni / Privacy e sicurezza e quindi la voce Controllo di sicurezza. Una procedura guidata permette, in tre passaggi semplici e dettagliati, di gestire le condivisioni e gli accessi concessi a utenti e applicazioni e anche di inizializzare i dispositivi.

Lockdown Mode

La Modalità di isolamento è pensata per ridurre l’esposizione agli attacchi a spyware e alle attività di hacking perpetrate dagli Stati. Una funzionalità introdotta in favore di giornalisti, dissidenti e ogni categoria di individui invisi a governi non democratici.

Si può attivare agendo nel menù Impostazioni / Privacy e sicurezza, scegliendo la voce “Modalità isolamento” posta proprio alla fine dell’elenco delle opzioni disponibili e selezionando “Attivà modalità di isolamento”.

Funziona in modo trasparente, quindi senza ulteriore intervento da parte dell’utente, e disabilita la ricezione di allegati (immagini escluse), così come esclude per principio la navigazione web su siti non precedentemente autorizzati. L’autorizzazione preventiva dell’utente è necessaria anche per autorizzare telefonate e messaggi in entrata (anche via FaceTime). Quando lo smartwatch è bloccato diventa impossibile collegarlo via cavo a un computer o a qualsiasi altro accessorio esterno.

Si tratta quindi di due funzionalità estreme da attivare in casi altrettanto estremi. A queste si aggiunge la dovizia quasi maniacale con cui Apple setaccia le app prima che vengano rese disponibili agli utenti, affinché venga limitato il più possibile il numero di quelle che possono mettere a rischio la privacy e la sicurezza dei propri clienti.

Commenti