Varsavia, inno polacco e canti religiosi per "coprire" il concerto di Madonna

La Polonia, quella cattolica, si mobilita contro il concerto di Madonna, atteso per il 15 agosto a Varsavia, nel giorno dell’Assunta

Varsavia, inno polacco e canti religiosi 
per "coprire" il concerto di Madonna

Varsavia - La Polonia, quella cattolica, si mobilita contro il concerto di Madonna, atteso per il 15 agosto a Varsavia, nel giorno dell’Assunta. All’inizio dello show, gruppi di cattolici intoneranno l’inno nazionale polacco e canti religiosi. Il tutto supportato da impianti acustici da fare invidia a quelli montati per il concerto della cantante pop, assicura Marian Brudzynski del Comitato di Difesa della Fede e delle Tradizioni nazionali "Pro Polonia". In "difesa" dei contestatori, hanno già annunciato la loro presenza i famigerati tifosi della squadra di calcio del Legia Varsavia. È attesa la presenza di centinaia di contestatori.

La contestazione alla regina del pop "Ci è consentito. Il 15 agosto alla fine è una festa nazionale religiosa", dice al quotidiano Dziennik Brudzynski, che respinge in anticipo qualsiasi responsabilità riguardo a possibili scontri e violenze: "Se si arriverà a qualsiasi tipo di problema di ordine pubblico, noi non ci riterremo responsabili. La colpa semmai è di chi, tra le autorità, ha permesso un concerto iconoclasta".

Commenti