Venezia: fallisce il blitz dei no global al Festival

Momenti di tensione tra un centinaio di no global e la polizia, davanti all'Hotel De Bains, al Lido di Venezia, a poca distanza dalla cittadella che ospita la 66esima Mostra internazionale del cinema

Venezia: fallisce il blitz 
dei no global al Festival

Venezia - Acque agitate, a Venezia, per l'inizio del festival del cinema. Ma non si trattava dell'arrivo di qualche big di Hollywood con tanto di super scorta. A entrare in azione sono stati i no global, che volevano fare un'azione dimostrativa. Attimi di tensione tra un centinaio di contestatori e la polizia davanti all’Hotel De Bains, al Lido di Venezia, a qualche centinaio di metri dalla cittadella della 66^ Mostra Internazionale del Cinema.

Polizia in azione Gli agenti, secondo quanto si è appreso, sono intervenuti quando un gruppetto di no global ha cercato di superare la rete di recinzione e il cancello dell’albergo. I manifestanti, che erano partiti dall’area dove è in corso il "global beach" e avevano annunciato di voler arrivare fino a davanti il palazzo del Cinema, dove è in programma l’apertura ufficiale della Mostra, si sono quindi allontanati.

Il racconto dei no global "Siccome la Mostra del cinema è come una caserma, volevamo entrare all’Hotel Des Bains che è uno spazio simbolico del festival per fare una conferenza stampa, dove spiegare in maniera pacifica le nostre istanze. La polizia ha risposto con una carica violenta durata cinque minuti. C’è un ragazzo con la testa rotta e una ragazza con una ferita sulla spalla". Lo raccontano gli attivisti di Global Beach, studenti e giovani precari dello spettacolo, impegnati oggi in varie manifestazioni al Lido.

Le iniziative proseguono "Sapevamo che oggi la Mostra era blindata, e non ci interessava fare a botte. Per questo avevamo pensato alla manifestazione al Des Bains - aggiungono -. Il governo può fare le sue sfilate a prezzo di cariche della polizia". I ragazzi comunque precisano che questo non metterà fine "a Global Beach ma continueremo, ce n’è sempre più necessità". Le manifestazioni di oggi, sono state decise ieri in un incontro a Global Beach, al quale hanno partecipato fra gli altri, anche componenti del Movem, i precari di Mtv, della Biennale di Venezia, e gli studenti dell’Onda. 

Commenti

Grazie per il tuo commento