Cifre e curiosità di Champions: la Juve a Monaco segna solo all'ultimo minuto

Due giorni di sfide europee tra martedì e mercoledì. Bayern-Juve il big match con una curiosità: i bianconeri hanno segnato 2 gol in casa del Bayern, sempre al 90'. Avversari inediti per Inter (Kazan) e Fiorentina (Liverpool). Il Milan ritrova lo Zurigo un anno dopo

Cifre e curiosità di Champions: la Juve a Monaco segna solo all'ultimo minuto

Settimana di Champions con quattro italiane in campo e un paio di partite di ottimo livello. Ecco che cosa dicono le cifre sulle sfide più interessanti.
Domani (martedì) l'incontro in programma in prima serata (20.45) è Fiorentina-Liverpool: viola e reds non si sono mai incontrati nella storia delle coppe europee; la Fiorentina ha giocato 6 volte contro squadre inglesi, vincendo 3 partite, pareggiandone una e perdendone due. L'ultimo confronto è di due anni fa, quando i viola eliminarono in coppa Uefa l'altra squadra di Liverpool, l'Everton (0-2 in Inghilterra; 2-0 a Firenze e poi 6-4 dal dischetto). Anche l'ultima volta del Liverpool in Italia è di due anni fa con il successo per 1-0 a San Siro sull'Inter.
A proposito di Inter: i nerazzurri giocano in anticipo (ore 18.30) a Kazan contro un avversario assolutamente inedito. I russi vantano un solo confronto col calcio italiano, eliminati dal Parma (con un doppio 1-0) in coppa Uefa 2006-07. L'ultima volta che l'Inter ha giocato in Russia ha vinto a Mosca in Champions sul Cska nel 2007-08 (2-1, gol di Jo, Crespo e Samuel).
Sempre domani i campioni d'Europa del Barcellona affrontano la Dinamo Kiev per la nona volta (4 vittorie per i catalani, 3 per gli ucraini e un pari i precedenti). Al Camp Nou i confronti sono 4, l'ultimo dei quali, il 5 novembre '97, finì con una goleada della Dinamo nella prima fase della Champions league: 4-0 (tripletta di Shevchenko e gol di Rebrov). L'ultima vittoria casalinga dei catalani è del '93 sempre in Champions (primo turno): 4-1 con doppietta di Bavero, gol di Michael Laudrup, Koeman e Rebrov per gli ospiti.
Mercoledì invece Bayern-Juventus è uno dei due big match della giornata di Champions: 4 i precedenti tra le due squadre, sempre nella fase a gruppi della manifestazione con una vittoria tedesca e 3 bianconere. Due le sfide a Monaco: la prima il 3 novembre 2004 con vittoria della Juve per 1-0, rete di Del Piero al 90'; la seconda il 18 ottobre 2005 con replica del Bayern per 2-1. In quell'occasione il Bayern giocò con Kahn, sagnol, Lucio, Ismail, Lizarazu (Schweinsteiger), Deisler, Demichelis, Ballaci, Zé Roberto, Makaaay e Santa Cruz (Scholl); la Juventus con Abbiati, Blasi (Chiellini), Thuram, Cannavaro, zambrotta, Camoranesi (Del Piero), Emerson, Giannichedda, Nedved, Trezeguet (Mutu), Ibrahimovic. Le reti furono di Deisler (32'), Demichelis (39') e Ibrahimovic (90'). Curiosamente, dunque, i due gol juventini all'Arena di Monaco sono stati sempre segnati all'ultimo minuto di gioco.
Il Milan ritrova lo Zurigo per la seconda volta nella storia delle coppe a un solo anno di distanza. L'anno scorso i rossoneri si imposero due volte in coppa Uefa: 3-1 a San Siro, 1-0 al ritorno. A Milano i rossoneri giocarono con Dida, Antonimi, Bonera, Kaladze, Jankulovski, Ambrosini (Emerson), Flamini, Seedorf, Kakà, Pato (Borriello), Shevchenko (Ronaldinho). Lo Zurigo rispose con Leoni, Stahel, Barmattler, Tihinen, Stucki, Djuric, Aegerter, Okonkwo, Abdi (Mehmed), Hassli (Nikci) e Alphonse. Marcatori: Jankulovski (46'), Pato (56'), Borriello (74') e Djuric (78').
L'altro big match del mercoledì europeo è Real Madrid-Marsiglia: un solo confronto in passato con due vittorie madridiste nella prima fase della Champions 2003-04. Al Bernabeu, in particolare, vinse il Real 4-2 con gol di Roberto Carlos, Figo e doppietta di Ronaldo contro quelli francesi di Droga e Van Buyten.