Bottigliate sugli occhi a turista. Furia del clandestino in strada

Ennesima aggressione da parte di un clandestino a Catania per una tentata rapina. Il gambiano irregolare ha sferrato al volto del giovane turista numerosi colpi di bottiglia causando una profonda ferita. Panico nel quartiere San Berillo

Bottigliate sugli occhi a turista. Furia del clandestino in strada

Una vacanza finita in tragedia per un turista di Torino in visita a Catania. Un migrante gli ha sferrato diversi colpi di bottiglia colpendolo violentemente al viso. Numerosi i punti di sutura ed una prognosi di 15 giorni è il risultato di una triste trasferta per il giovane turista. Il fatto è avvenuto domenica 9 agosto. Il malcapitato stava visitando la città con un suo amico, quando era stato avvicinando da un uomo di colore il quale aveva cominciato a pedinarli. Dopo essersi avvicinato con una banale scusa, il migrante aveva strappato gli occhiali dal volto del giovane. L'uomo di colore voleva pagato una somma di denaro per restituire gli occhiali da sole ai due turisti. Ma dopo il diniego del torinese, il migrante irregolare ha sferrato diversi colpi di bottigia colpendolo violentemente al turista ed in seguito facendo perdere le sue tracce.

Dopo il panico scattato nella zona dell'accaduto (San Berillo) le forze dell'ordine hanno iniziato le ricerche per scovare il criminale. Dopo poche ore la polizia ha arrestato Ibrahim Barry; gambiano del 1992 ritenuto responsabile del reato di rapina aggravata e lesioni aggravate ai danni di un turista. Molto importante l'intervento dellla giovane vittima che dopo le cure mediche, si è recato in commissariato per formalizzare la denuncia. Inoltre le forze dell'ordine hanno provveduto a sottoporre al turista un album con i volti di diversi soggetti pregiudicati. Il criminale del Gambia era stato già arrestato pochi giorni prima per un'altra rapina ma immediatamente scarcerato in considerazione della sua posizione irregolare in Italia.

Ad oggi su disposizione della Procura di Catania il clandestino è stato trasportato in carcere in attesa di disposizioni dell'autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi per altri episodi di rapina del quale il gambiano potrebbe essersi reso responsabile.

Ma le aggresione da parte dei clandestini a Catania sono molteplici. Proprio ieri (10 agosto ndr) un clandestino del Gambia in stato di ebbrezza ha minacciato con una bottiglia rotta un residente catanese per farsi consegnare il suo cellulare. La vittima nel tentativo di rapina ha opposto un netto rifiuto innescando una reazione violenta da parte del gambiano. L'uomo raggiunto da altri residenti presenti durante l'accaduto ha innescato ogni tentativo di rapina e aggressione. La polizia dopo pochi minuti dall'accaduto ha bloccato il gambiano irregolare. Accertamenti successivi, oltre alla reale identità del gambiano, hanno confermato i precedenti per spaccio di stupefacenti e l’irregolare sua presenza in Italia.

Commenti