Ilva, truffa e riciclaggio Indagati i fratelli Riva

Sequestro di un miliardo e 200 milioni a Emilio e Adriano Riva. Gli immobili, i titoli e le disponibilità finanziarie sarebbero stati ottenuti sottraendo soldi all'Ilva

Ilva, truffa e riciclaggio Indagati i fratelli Riva

Si allarga l'indagine che riguarda l'Ilva di Taranto. I pm di Milano hanno iscritto nel registro degli indagati per truffa ai danni dello Stato e trasferimento fittizio di beni i proprietari dell'Ilva, Emilio e Adriano Riva. L'inchiesta ha portato al sequestro di un miliardo e 200 milioni dei Riva bloccati nel paradiso fiscale di Jersey. Gli immobili, i titoli e le disponibilità finanziarie sarebbero stati ottenuti sottraendo soldi all'Ilva.

Le accuse nei confronti della famiglia Riva sono di frode fiscale, riciclaggio, intestazione fittizia e truffa ai danni dello Stato. Il gip del Tribunale di Taranto, Patrizia Todisco, ha invece concesso gli arresti domiciliari al presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido, arrestato il 15 maggio scorso per concussione nell'ambito dell'inchiesta sull'Ilva "Ambiente svenduto". Resta in carcere invece l'ex assessore provinciale all'Ambiente Michele Conserva.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento