L’allarme dei veterinari: "No ai cibi delle Feste per gli animali"

L'aumento di ricovero di animali da compagnia per intossicazione da cibo ha portato in questo periodo ad un allarme da parte dei veterinari su ciò che può risultare tossico e addirittura letale per i nostri amici a quattro zampe

La tentazione è irresistibile. Anche per i nostri amici a quattro zampe. La cosa fa sorridere, a volte ci intenerisce anche al punto che siamo noi stessi che sotto il tavolo magari offriamo agli animali di famiglia un boccone preso dal nostro piatto. Se è comprensibile l’amore con cui si fa questo gesto è però bene sapere che il nostro cibo, soprattutto quello super condito ed elaborato che stiamo mangiando in questo periodo, per gli animali può essere molto pericoloso e a volte anche letale.

Lo stomaco degli animali, infatti, è molto delicato e diverso da quello degli esseri umani. Ci sono dei cibi che gli umani mangiano quotidianamente che per gli animali, soprattutto cani e gatti, possono causare vomito, diarrea e alcuni di questi, tipo il cioccolato, portare anche alla morte. L’allarme arriva dai veterinari che in questo periodo di feste hanno visto aumentare esponenzialmente ricoveri di animali con chiari segni di intossicamento o gastroenteriti dovute all’assunzione di cibi sbagliati.

Ovviamente ciò non significa che dare un bocconcino della nostra pasta o un pezzetto di carne a nostro cane o gatto, porti sicuramente al ricovero, fino ad una ventina di anni fa infatti, gli animali venivano nutriti con gli avanzi del cibo umano, ma questo li portava a vivere meno e ad ammalarsi più frequentemente. Per questo, così come la medicina per gli umani ha fatto passi da gigante, anche per quanto riguarda gli animali vari studi hanno portato al perfezionamento degli alimenti, che non sono da considerare un vezzo, ma un vero e proprio modo per farli rimanere in salute e a lungo con noi. È quindi importante parlare con il veterinario per farsi consigliare i migliori e far in modo che nonostante le "richieste", mangino soltanto quelli.

Per avere un’idea più chiara su cosa evitare, ecco una lista di cibi “dannosi” per gli animali che è importante ricordare.

Cibi da evitare

Cioccolato e caffè

Partiamo da questi perché sono in assoluto i più pericolosi per cani e gatti, che invece, soprattutto di cioccolato ne sono ghiotti. In questi è presente la teobromina che causa avvelenamento e vari disturbi intestinali anche gravi. Nel cioccolato e nel caffè è anche presente la metilxantine una sostanza che provoca diarrea e vomito nei casi più leggeri ma porta anche a casi di avvelenamento tremori e alterazioni del ritmo cardiaco. Sono quindi assolutamente vietati in qualsiasi forma anche nel gelato, ciambelloni, dolci vari o tazzine di caffè lasciate incustodite che vengono poi leccate dagli animali.

Latte e latticini

Al contrario di quello che si può pensare, soprattutto per quanto riguarda il gatto associato sempre ad una ciotola di latte, questo è un alimento sbagliato che può provocare vomito, diarrea e vari problemi digestivi. Questo perché gli animali soprattutto in età adulta, diventano intolleranti al lattosio. Il cane è molto più delicato in questo senso, in quanto a partire dai due anni di vita hanno una bassa concentrazione di lattasi, ovvero l'enzima che permette di digerire il lattosio.

Dolci

Anche se ne sono golosi, i dolci di ogni genere che siano industriali o anche realizzati in casa, sono assolutamente da evitare perché possono provocare insufficienza epatica.

Cibi salati

Il sale in eccesso può causare negli animali problemi a livello di fegato ed ipertensione per cui, anche se adottate un’alimentazione casalinga, (da stabilire prima con il veterinario) fatta ad esempio di pollo o pesce cucinato in casa, evitate assolutamente di aggiungere sale. Gli alimenti di per sé contengono sodio, banalmente siamo noi umani che siamo stati abituati da secoli ad aggiungerlo.

Pesce crudo

Anche questa regola sembra quasi un controsenso soprattutto per quanto riguarda il gatto, in realtà il pesce crudo risulta altamente tossico e può portare ad un’insufficienza di vitamina B che provoca convulsioni e porta addirittura al coma. Un’intossicazione da pesce crudo può anche portare ad un ingrossamento dei linfonodi.

Alcool

Come il cioccolato e il caffè, l’alcool è un alimento molto pericoloso per gli animali. Anche in piccolissime quantità provoca dissenteria e problemi epatici gravi. Inoltre si sono verificati casi di difficoltà respiratoria, tremori e coma. Ovviamente può sembrare "curiosa" l’idea di somministrare alcool agli animali ma questo può capitare anche per bicchieri lasciati incustoditi sul tavolo. Chi ha un gatto e un cane in casa, conosce bene la velocità con cui questi animali riescono ad afferrare le cose, soprattutto quando si tratta di cibo.

Carne e uova

Questi sono alimenti permessi (sempre da concordare prima con il veterinario) da usare però in piccole quantità e ben cotti perché possono portare ad episodi di salmonella ed escherichiacoli.

Frutta fresca

Se il veterinario concede una piccola quantità di frutta, ad esempio un pezzetto di mela se l’animale lo gradisce è importante controllare che non ci siano semi che possono provocare occlusioni intestinali. Da evitare l’uva perché può causare insufficienza renale.

Frutta secca

Anche la frutta secca è da evitare perché molto grassa e può quindi provocare diarrea e insufficienza renale. Da bandire assolutamente l’uva sultanina.

Aglio e cipolla

Questi sono due alimenti tossici, da evitare quindi anche in caso di assunzione tramite sugo o carne che li contengono. Possono causare la rottura dei globuli rossi perché contengono una sostanza che porta gravi patologie come l’anemia.

Aceto e limone

Per sfortuna questi sono due alimenti fortemente sgraditi agli animali soprattutto ai gatti, ma bisogna fare attenzione all’ingestione accidentale magari mescolati ad altri alimenti, perché possono portare a problemi allo stomaco come vomito o diarrea.

Lievito

Altro alimento nocivo, quindi assolutamente da evitare anche negli alimenti che lo contengono perché porta ad una dilatazione gastrica.

Patate e avocado

Due alimenti che possono sembrare innocui per gli animali, le patate soprattutto, mentre invece sono da evitare perché possono portare intossicazioni soprattutto se ingerite in grandi quantità. L’avocado in particolare contenendo la persina risulta un alimento estremamente tossico.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 28/12/2020 - 18:14

Il mio cane ha sempre mangiato avanzi, è morto di vecchiaia.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 29/12/2020 - 11:48

@gzorzi, invece uno dei miei, mangiando avanzi, si è ritrovato con il diabete. E per tre anni, ho dovuto fargli l'insulina due volte al giorno, fino alla sua morte a 16 anni! Insulina che mi è costata 400 euro all'anno.