"Ma perché chiudono i ristoranti?" Bassetti e il fallimento del governo

Il professore: “Chiudono i ristoranti ma non tutelano anziani e persone fragili”

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente della task force Covid-19 della Liguria, è intervenuto questa mattina alla trasmissione “L'Aria che tira” su La7. Secondo l’infettivologo la situazione che l’Italia sta vivendo in questo momento sarebbe da attribuire, almeno in parte, al lavoro del Comitato tecnico scientifico: “Ci hanno sempre detto che governa e comanda solo il CTS, per le quarantene, il doppio tampone e tante altre cose. E quando si accentrano così tanto le decisioni e i poteri è evidente che se le cose vanno bene ti prenderai tutti i meriti, se le cose vanno male qualcuno si deve prendere le sue responsabilità”.

L'errore del governo

Bassetti non ha nascosto il suo disaccordo con le decisioni prese nell’ultimo Dpcm firmato nella giornata di ieri, domenica 25 ottobre, dal premier Giuseppe Conte. Nel documento vi è l’obbligo per ristoranti e bar di chiudere ai clienti alle 18 di sera. Mentre vi è il divieto assoluto di apertura per cinema e teatri, piscine e palestre. Il Dpcm, che decorre da oggi, lunedì 26 ottobre, avrà validità fino al 24 novembre.

Il professor Bassetti ha fatto riferimento al precedente documento soppiantato in poche ore da quello attuale, sottolineando il fatto che quando vengono prese delle decisioni si deve attendere che queste abbiano il tempo di dimostrarsi valide o meno. Ma questo tempo non è stato dato dall’esecutivo che subito le ha modificate.

Bassetti e il lockdown mirato

"Quando si prende una decisione bisogna attendere che questa funzioni, pochi giorni dopo è arrivato un altro Dpcm. È evidente che non sarà sufficiente, dovevamo agire su quelle che sono le categorie oggi più colpite da quest'infezione, che sono gli anziani e i fragili. Se noi non mettiamo in sicurezza queste due categorie è inutile che chiudiamo i ristoranti” ha affermato il virologo.

Nei giorni scorsi Bassetti aveva parlato di un lockdown mirato e della possibilità di mantenere nelle proprie abitazioni le persone più fragili e gli anziani, in modo da salvaguardarle. Sono questi infatti i soggetti che rischiano maggiormente di poter essere contagiati. Una decisione certo difficile ma che si sarebbe dovuta fare, a parere di Bassetti, per non mettere al palo l’economia del Paese, già messa a dura prova la scorsa primavera.

Il virologo aveva anche ricordato che “che ogni anno nel nostro Paese muoiono circa 10mila persone in seguito alle complicanze dell'influenza e altre 17mila persone per complicanze respiratorie. Andare a fare un report di quello che è il problema epidemico attuale non rende. La notizia alla fine è sempre quanti sono i morti e nessuno guarda mai quanti sono i guariti. Questa comunicazione, che parte sempre da ciò che è negativo, non aiuta le coscienze degli italiani. Dopo nove mesi, la gente è in difficoltà. Soprattutto se non le dai una speranza di uscita”. Anche il viceministro della salute Pierpaolo Sileri ha sollevato dubbi sulle scelte prese dal governo nell’ultimo Dpcm ne soprattutto sulla scelta di chiudere. Sileri vorrebbe anche allargare il Cts e maggior trasparenza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

pallosu

Lun, 26/10/2020 - 14:49

Così parlo quello che disse che il virus era clinicamente morto. Abbia la decenza di stare di più in corsia e meno nei talk

agosvac

Lun, 26/10/2020 - 14:54

Io farei una differenza tra anziani in sé e per sé e persone fragili. Non tutti gli anziani sono poi così "fragili", lo sono sicuramente quelli che hanno diverse patologie, anche gravi, in corso. Ma ce ne sono altri che stanno piuttosto bene.

marzo94

Lun, 26/10/2020 - 15:04

Qualche cosa giusta e qualche boiata. Ci manca solo di rinchiudere i vecchi, magari con Guardia di Finanza e Carabinieri che li rincorrono per le strade, poi siamo a posto.

Junger

Lun, 26/10/2020 - 15:05

Se qualche anno fa ci avessero detto che era possibile arginare un'epidemia simil-influenzale indossando mascherine e con un coprifuoco notturno avremmo riso o chiamato lo psichiatra di turno. E invece, contro tutte le evidenze scientiche, ci hanno imposto le loro tesi da dittatura sanitaria. Eppure i nostri dati statistici sono simili o peggiori di quelli svedesi dove le chiusure e le mascherine sono considerate perfette idiozie anti scientifiche.

fabioerre64

Lun, 26/10/2020 - 15:06

@pallosu, ti è già stato spiegato il significato della frase "virus clinicamente morto", o perlomeno si è tentato di farlo, vedo inutilmente, la frase era appropriata, quando è stato detto il virus era "clinicamente morto". Dai su ce la puoi fare a capire...

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 26/10/2020 - 15:19

La curva del contagio della "prima ondata" non ha minimamente risentito degli effetti del "lock-down": una perfetta distribuzione gaussiana, in cui nel lato crescente mancano i contagi non tracciati nelle prime settimane. Poi, tutto si è fermato.. ora abbiamo un "rimbalzo".. molti più contagi, e molti meno decessi.. e ne seguirà un terzo, tra qualche mese... è così difficile cercare il modo di convivere con il Covid-19 senza suicidarci socialmente ed economicamente?

sbrigati

Lun, 26/10/2020 - 15:28

Sarei curioso di sapere se qualcuno crede veramente che tra un mese i contagi caleranno veramente, così, come dice conte, da poter trascorrere un sereno Natale.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 26/10/2020 - 15:31

Sileri, l'unico deputato che ragiona, purtroppo è dei 5 Stalle!

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 26/10/2020 - 15:33

fabioerre64, essendo pallosu un sinistrato, non può averla capita la frase di Bassetti. Hai mai visto un comunista che capisce qualcosa?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/10/2020 - 15:44

Comunisti, date retta a Bassetti una volta. Dai che potete indovinarla anche vo iuna volta. Navigare a vista, non è da persone intelligenti.

ilrompiballe

Lun, 26/10/2020 - 15:53

Quando sento che "bisogna proteggere gli anziani" mi girano i santissimi. Ho i miei anni (80) e in vita mia ne ho viste tante e mi sono sempre protetto da solo. Si faccia semmai in modo che quando una persona (giovane o vecchio che sia) chiama il proprio medico, questi si faccia trovare, come ai tempi della mia giovinezza. Forse gli ospedali sarebbero meno pieni.

Cyroxy80

Lun, 26/10/2020 - 16:04

Bus, metropolitane e treni dovevano chiudere o limitare al 50%, non piscine o palestre che avranno un influenza sul congio 100 volte inferiore.. Bar degli aperitivi e trasporti pubblici sono i primi responsabili.

BEPPONE50

Lun, 26/10/2020 - 16:06

Eccolo con la sua sentenza speriamo che avvenga come quando diceva che il Virus non c'era piu

IronHandIronHead

Lun, 26/10/2020 - 16:08

il rompi...Grande! Sei il massimo!! Bravo!!! Che i medici di base muovano le terga.

Nes

Lun, 26/10/2020 - 16:40

Ma questo cts chi l'ha inventato, é previsto da qualche costituzionalmente per comandare la salute di 60 milioni di persone...

fabioerre64

Lun, 26/10/2020 - 16:48

@BEPPONE50, ecco un altro che capisce quello che vuole ma, come dice @tomari, hai mai visto un comunista che capisce qualcosa? L'italiano è una lingua piuttosto complessa, a volte basta spostare una virgola per cambiare completamente il senso di una frase, nessuno, né Bassetti né altri ha mai detto che "il virus non c'era più"

sbrigati

Lun, 26/10/2020 - 18:24

@rompi. Ha pienamente ragione, dovrebbero essere i medici di base la prima linea per tutte le malattie, ma purtroppo molti di loro, non tutti fortunatamente, sono diventati passacarte.