Il boom dei "preti esibizionisti": la nuova moda dentro la Chiesa

Tra chi affitta gli aerei e chi corre attorno all'altare, ecco perché la Chiesa non può scadere negli show. Neppure per via della pandemia

Il Covid-19 ha costretto la Chiesa cattolica a rinunciare a buona parte della sua funzione pubblica. Un tempo, i preti avrebbero reagito all'avvento di una pandemia organizzando processioni tra le strade d'Italia. E il Papa avrebbe magari ordinato la costruzione di nuovi santuari anti-pandemici. Adesso le evidenze della scienza, con tanto di pericolosità degli assembramenti, sono state accettate dagli ambienti clericali e dalle istituzioni ecclesiastiche. L'Ecclesia, dai sacri palazzi alle singole realtà parrocchiali e territoriali, si è dovuta rintanare. Un'alternativa vera e propria non c'è.

La base dei fedeli, in specie durante la prima fase della pandemia, ha manifestato dissapori e sofferenza, più che altro a mezzo social. Se non altro perché per i fedeli i sacramenti non possono che costituire una "emergenza spirituale". Qualche sacerdote, anche sfruttando gli strumenti che i nuovi media hanno messo a disposizione, ha, per così dire, cavalcato il momento, fuoriuscendo dai canoni tradizionali della liturgia. Altri, pur di continuare a celebrare Messa, hanno organizzato funzioni religiose "clandestine". E questo - come abbiamo raccontato - è vero soprattutto per la fase del primo lockdown del Belpaese.

C'è chi - come La Verità - ha elencato una serie di episodi tramite cui alcuni sacerdoti hanno dato prova di "esibizionismo". Tra chi ha affittato un velivolo pur di dare segno di presenza e chi ha tenuto aperto il campetto di calcio dell'oratorio nonostante i divieti possono intercorrere differenze, ma tant'é: una parte di Chiesa sembra intenzionata a non rinunciare del tutto al ruolo sociale svolto, ma qual è il limite? Può la pastorale, per via del Covid-19, trasformarsi così tanto? Si può arrivare a correre attorno all'altare, come raccontato da un video divenuto virale a mezzo social? Parliamo di don Pasquale e del suo "augurio frenetico" in una parrocchia di Sorrento, ma è solo uno degli episodi che potremmo sottolineare.

In alcuni comuni d'Italia, in occasione della festività del Santo patrono, si è discusso di far volare le statue a mezzo elicottero. Poi magari le autorità hanno sconsigliato la soluzione. La sensazione è che la Chiesa cattolica si stia misurando con uno spartiacque storico e che, come accade spesso in funzione di circostanze simili, persiste chi non ha intenzione di rinunciare alla tradizione. I mezzi proposti, poi, possono essere diversi, e in certi casi scadere nello show, che di certo non è apprezzato da quelli che vengono chiamati "tradizionalisti". Come può del resto la Chiesa continuare ad essere se stessa con tutte le prescrizioni esistenti? Il timore, non solo per i consacrati, è che nulla sia destinato a tornare come prima. Anche il Vaticano, in termini di strategia comunicativa, ha dovuto utilizzare la tecnologia. E le udienze del Papa del mercoledì, per qualche tempo, sono state trasmesse dalla biblioteca.

Si tratta di uno stravolgimento generale, che però è inevitabile. Tornando alla questione dei parroci "esibizionisti", esiste chi è in grado di presentare un'analisi esaustiva. Il maestro e compositore Aurelio Porfiri, già sostituto organista nella Basilica di San Pietro per il Vicariato di Roma, non ci gira attorno: "Da una parte ci sono quei sacerdoti che cercano di compensare con un'azione sul sociale le titubanze, almeno per il popolo, della gerarchia, che non disturba il "manovratore". Preti, in buona sostanza, che tentano di supplire le mancanze che sembrerebbero provenire dai sacri palazzi. Poi però c'è un altro aspetto, che prescinde dalla "perdita d'influenza della Chiesa sulle persone", come la chiama Porfiri, e cioè quello che riguarda "quei sacerdoti che mascherano la mancanza di fede con le loro esibizioni, che sono del tutto fuori luogo. A me sorprende che, per ciò che concerne i cori, si viene accusati di essere esibizionisti, ma perché questo non vale anche per i preti che si sostituiscono al rito ed al loro significato?".

Porfiri, rispetto ai cori, dice che è giusto criticarli quando sono slegati dal rito, ma perché i sacerdoti che quasi si sovrappongono alla funzione religiosa non vengono criticati in misura eguale? Insomma la pandemia non può rappresentare una scusa per i personalismi. E i preti non dovrebbero svolgere la funzione di celebrità.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

flip1

Sab, 23/01/2021 - 10:35

IL SACERDOZIO E' UN MESTIERE COME UN'ALTRO E NON NUNA VOCAZIONE.E' SEMPRE STATO COi! PERCHE' CI SONO CARDINALI, vescovi e pretini???''gli uni con attici lussuosi con vista su Roma e stuolo di servi8tori ed ALTRI NELLE misere casupole e nella miseria?????

flip1

Sab, 23/01/2021 - 10:41

Gesù camminava a piedi nudi...questi, con scarpe firmate.... e con tanto di fibbia... gli manca l'anello dorato al naso e poi sono completi! (forse)

Ritratto di bluegum

bluegum

Sab, 23/01/2021 - 10:46

Ma ha cosa servono i preti?Le chiese sono sempre piu' vuote

venco

Sab, 23/01/2021 - 10:48

In futuro dobbiamo essere cristiani senza il supporto dei preti.

Ritratto di illuso

illuso

Sab, 23/01/2021 - 10:49

Mio padre, uomo con una fede cristallina ripeteva un vecchio detto popolare...: mai conosciuto un prete senza morosa e con le pezze sul fondoschiena.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/01/2021 - 11:00

Non ditelo al credulone @Totonno58, potrebbe svenire.

Totonno58

Sab, 23/01/2021 - 11:00

Un sonoro chissenefrega

flip1

Sab, 23/01/2021 - 11:15

preti esibizionisti? E'SOLO Sfarzo sacrilego! Gesù CAMMINAVA A PIEDI NUDI e con miseri abiti. questi se non hanno anche il parasole E chi gli soffia il naso ed il super super attico, non sono completi... CHE SCHIFO FANNO... Poi ci sono anche quelli che fanno offerte vere o fasulle......

rossini

Sab, 23/01/2021 - 11:17

Si suol dire che il digiuno fa bene. È vero, il digiuno fa bene anche al cervello tant'è che fa rinsavire. E' questo il motivo per cui dobbiamo mettere a digiuno la Chiesa Cattolica di Franceschiello e dei suoi seguaci. No 8 per 1000 alla Chiesa cattolica. Teniamo a digiuno i preti esibizionisti e cattocomunisti.

Totonno58

Sab, 23/01/2021 - 11:32

Leonida55...che contatto telepatico!Mi dispiace deluderti, sarò pure credulone ma anche un menefreghista a tempo pieno...sicuramente non mi tiglie la fame od il sonno se il sacerdote X vuole fittarsi l'aereo per evangelizzare ad alta quota...

ex d.c.

Sab, 23/01/2021 - 11:38

Molti Parroci hanno continuato le funzioni collegati via web ai loro parrocchiani. Più che le fantasie i Cristiani si aspettano parole coerenti con il loro Credo

Happy1937

Sab, 23/01/2021 - 11:43

I Preti Esibizionisti, più Sacerdoti di Mammona che del Signore, sono i più accaniti sostenitori di Conte, che ne condivide tutti i difetti.

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 23/01/2021 - 11:59

Con l'avvento del pampero la chiesa è diventata una schifezza inaudita

killkoms

Sab, 23/01/2021 - 12:05

venco,ha ragione!nei Vangeli non sono nominati i sacerdoti (e tanto altro)!

Una-mattina-mi-...

Sab, 23/01/2021 - 12:10

BEH, E' NORMALE... SONO MILLENNI CHE DANNO SPETTACOLO CON LO STORYTELLING E GIOCHI DI PRESTIGIO VARI

batpas

Sab, 23/01/2021 - 12:19

Sempre piu' convinto di avere fatto bene a non dare piu' l' 8 x 1000

samdecket

Sab, 23/01/2021 - 12:28

Se hai un papa da copertina da new York time che fa interviste su tutto in ogni rete e in ogni giornale è ovvio che ti ritrovi preti esibizionisti suore ballerine e vescovi attori!

killkoms

Sab, 23/01/2021 - 12:29

chi si ricorda di Don Camillo e Peppone? I personaggi sono presenti nei racconti "Mondo piccolo" del compianto Giovannino Guareschi.ebbene l'ultimo racconto uscì dopo la scomparsa del Guareschi predetto e arrivò sugli schermi come "Don Camillo e i giovani d'oggi".in realtà il vero titolo di questo romanzo era "Don Camillo e Don Chichi'".il grande Guareschi aveva già intovinato,a fine anni '60,che i preti sarebbero diventati come il Don Francesco (alias Don Chichi'") del racconto,ovvero sempre impegnati a cercare degli "ultimi" da sostenere con buona pace dei parrocchiani e dei cattolici!

lorenzo3m6n

Sab, 23/01/2021 - 12:43

Non ci bastavano i magistrati esibizionisti; ci volevano anche i preti. Ma almeno con questi ultimi non rischi di andare in galera.

Ritratto di navajo

navajo

Sab, 23/01/2021 - 12:58

Leonida55, Totonno non è un credulone. E' un "credente" di sinistra. Uno che serve due padroni, l'ideologia marxista e la fede cristiana, pur se tra loro inconciliabili, come riportato del Vangelo secondo Matteo, con uno dei brani più intensi e significativi per l'atteggiamento esistenziale del credente. Ma il Vangelo dice pure, "non giudicate e non sarete giudicati", quindi nessun giudizio e lui si comportasse come meglio crede.

DRAGONI

Sab, 23/01/2021 - 13:04

SONO GLI ATTUALI DISTRUTTORI DELLA PIU' CHE BIMELLENARIA STORIA DELLA CHIESA CATTOLICA POICHE' NE STANNO DISTRUGGENDO DALLE FONDAMENTA LA RELATIVA ORGANIZZAZIONE.STANNO ATTUANDO IL SOGNO DI STALIN CHE VOLEVA FARE ABBEVERARE I CAVALLI DEI SUOI COSACCHI NELLE FONTANE A PIAZZA SAN PIETRO ...NON SOLLEVANDO MAI LO SDEGNO DEL NOSTRO PCI DI CUI ORA GLI EREDI ATTUALI NE VOGLIONO FESTEGGIUARE IL CENTENARIO DELLA NASCITA CHE TANTI LUTTI E MISERIA HA DONATO ALL'UMANITA'.

edoardo11

Sab, 23/01/2021 - 13:24

Io non riesco neanche a confessarmi,nella mia parrocchia.Il prete ha messo il numero di cellulare,per prenotazioni.In chiesa non c'è mai nessuno.L'unica cosa che faccio è un raccoglimento spirituale.Curassero l'animo di chi ti è più prossimo invece di rincorrere convegli e televisioni.Non se ne può più.

ST6

Sab, 23/01/2021 - 13:45

Dio, Patria e Famiglia non è mai stato manco nei films.

Ritratto di massacrato

massacrato

Sab, 23/01/2021 - 13:52

L'uomo è un animale predatore ed ha sete di potere. Il potere si ottiene in diversi modi: con la politica, con la religione, con la finanza, inserendosi in istituzioni importanti che giudicano e decidono, inserendosi in organizzazioni illegali... Insomma,l'importante è comandare e vivere sulle spalle degli altri.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Sab, 23/01/2021 - 14:12

Anche Cristo messo all'angolo per un raffreddore. Complimenti a Franceschiello e alla sua "chiesa".

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 23/01/2021 - 15:17

@Totonno58 - ecco allora dorm itranquillo. Fai le prediche e t ilamenti solo quando ti conviene o pensi di avere ragione (quasi mai) ?

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 23/01/2021 - 16:04

@flip1: Dicono che camminasse addirittura sulle acque. Bufale come l'esecuzione e la relativa resurrezione.

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Sab, 23/01/2021 - 16:23

flip1 - Sab, 23/01/2021 - 10:41 – ha scritto: “Gesù camminava a piedi nudi.” ---- Dove ha letto questa sciocchezza? Gesù portava i sandali, come tutti i benestanti (e Gesù lo era) e i Vangeli sono pieni di riferimenti . Basti l’affermazione di Giovanni Battista (Mt 3,11; Mc 1,7; Lc 3,16; Gv 1, 27; At 13, 25). “di non essere degno di slacciare i legacci (il legaccio) dei sandali (del sandalo)” del Messia. Quando si è ignoranti bisognerebbe tacere, egregio flip.

Ritratto di rapax

rapax

Sab, 23/01/2021 - 17:14

Ci vuole un esorcismo di massa nella chiesa attuale, a cominciare dal sommo...la cosa e' evidente, possessione ramificata

Totonno58

Sab, 23/01/2021 - 17:59

Leonida55...le prediche io?!?Me ne guardo ben bene

flip1

Sab, 23/01/2021 - 18:05

Tutankhamen...cominci Lei!