La perizia del tribunale: "Annamaria Franzoni è socialmente pericolosa"

Secondo l’ultima perizia psichiatrica sul rischio di recidiva, la Franzoni soffre di un disturbo di adattamento

La perizia del tribunale: "Annamaria Franzoni  è socialmente pericolosa"

Annamaria Franzoni è socialmente pericolosa. È quanto risulta, secondo quanto rivelato durante la puntata di Quarto Grado andata in onda ieri sera su Rete Quattro, l’ultima perizia psichiatrica sul rischio di recidiva della madre di Cogne, condannata a 16 anni di reclusione per l’omicidio del figlio Samuele Lorenzi, avvenuto nel 2002. Per il professor Augusto Balloni, incaricato dal giudice del Tribunale di sorveglianza di Bologna, Annamaria soffre di un "disturbo di adattamento" per "preoccupazione, facilità al pianto, problemi di interazione con il sistema carcerario" perché continua a proclamarsi innocente e ritiene ingiusta la condanna. Di parere opposto, invece, le conclusioni del consulente della difesa, professor Pietro Pietrini. La Franzoni, dopo aver scontato un terzo della pena per il delitto di Samuele, aveva chiesto la detenzione domiciliare, prevista dalla legge in presenza di un figlio con meno di dieci anni. Ora sarà il Tribunale a decidere se concedere o meno il ritorno a casa della donna.

Commenti