Porte chiuse per l'ex Br Balzerani, il Comune di Arezzo annulla la presentazione del suo libro

La ex brigatista coinvolta nel sequestro Moro avrebbe dovuto tenere una presentazione in una sala pubblica ad Arezzo, il Comune l'ha scoperto e ha annullato l'appuntamento

Porte chiuse per l'ex Br Balzerani, il Comune di Arezzo annulla la presentazione del suo libro

Porte sbarrate, ad Arezzo, per Barbara Balzerani, che all’epoca della militanza nelle Brigate Rosse e del sequestro Moro si faceva chiamare Sara. L’ex terrorista, come altri, si è da tempo “riciclata” come scrittrice. L’ultima fatica letteraria, “L’ho sempre saputo”, la impegna ormai da tempo in un controverso tour di presentazioni in giro per la Penisola.

La prossima tappa doveva essere quella di Arezzo, programmata venerdì 14 giugno, presso la Casa dell'Energia, uno spazio comunale. Per questo ha destato tanto scalpore e indignazione. Quando è stata opzionata la sala, però, nessuno aveva specificato il nome dell’ospite né il contenuto della presentazione. Così si è difeso il gestore dello spazio, Fabio Mori, che – dopo aver scoperto il coinvolgimento della Balzerani, nel corso delle verifiche di rito – ha annullato l’appuntamento. E adesso il manager sta persino pensando di adire alle vie legali. Comunque, come riporta La Nazione, Mori ha assicurato che “la Balzerani non parlerà alla Casa dell’Energia”.

Non è la prima volta che la Balzerani, elemento di spicco della colonna romana delle Brigate Rosse, viene accolta in uno spazio pubblico. Era già successo a Milano, lo scorso aprile. E Deborah Giovanati, assessore alla scuola del municipio 9, che all'epoca aveva denunciato l'accaduto dalle colonne de Il Giornale, l’aveva definito “un ulteriore schiaffo nei confronti delle vittime dei terroristi rossi”. Anche se lo schiaffo più grande alla memoria delle vittime e ai loro familiari, Sara, lo aveva già assestato pronunciando quella frase (“C’è una figura, la vittima, che è diventato un mestiere”) a pochi giorni dal quarantennale della strage di via Fani.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti