Dieta e alimentazione

Le uova aumentano il colesterolo? Tutti i falsi miti: ecco quante mangiarne a settimana

Le uova per molto tempo sono state demonizzate per il loro contenuto di colesterolo. Sfatiamo insieme tutti i falsi miti legati a questo alimento nutriente e proteico

Le uova aumentano il colesterolo? Tutti i falsi miti: ecco quante mangiarne a settimana

Ascolta ora: "Le uova aumentano il colesterolo? Tutti i falsi miti: ecco quante mangiarne a settimana"

Le uova aumentano il colesterolo? Tutti i falsi miti: ecco quante mangiarne a settimana

00:00 / 00:00
100 %

Quali sono i benefici delle uova

Sono un alimento che va inserito inevitabilmente nella propria dieta perché fonte preziosa di proteine contenute sia nel tuorlo che nell’albume. Consentono di mantenere una buona massa muscolare. Fonti di vitamine preziose come la vitamina B12, la biotina e la vitamina D che sono importanti per la salute di pelle, capelli e unghie e per l’assorbimento del calcio essenziale per ossa e denti sani.

Queste vitamine combinate con i preziosi sali minerali come ferro, zinco e zolfo sono in grado di fortificare il sistema immunitario. Stimolano la produzione di cheratina che dona forza e consistenza a capelli e unghie. Svolgono un’azione anti-aging grazie all’apporto di sostanze antiossidanti come carotenoidi, luteina e zeaxantina che contrastano la formazione dei radicali liberi, responsabili in assoluto dell’invecchiamento cellulare.

Contengono una ricca dose di omega 3, considerati “grassi buoni”, in primis l’acido linoleico e l’acido linolenico che contribuiscono a mantenere l’equilibrio ormonale e diminuiscono il rischio di sviluppare malattie cardiocircolatorie. Contengono la Colina che stimolano il buonumore e la concentrazione soprattutto in vista di un esame o un allenamento sportivo importante.

Quante volte e come consumare le uova

I nutrizionisti consigliano di consumare fino a quattro uova a settimana includendole in un regime alimentare sano ed equilibrato. Sono un alimento molto consigliato per gli sportivi. Mangiare un uovo a colazione, tutti i giorni, permette di ottenere una grande dose di energia e sostanze nutrienti oltre ad un gustoso effetto saziante che tiene lontano dalla tentazione di spuntini poco sani durante il corso della mattinata.

L’ideale è lasciare il tuorlo poco cotto per sfruttare l’azione di alcune lecitine in esse contenute che tendono a far diminuire l’assimilazione di colesterolo. Essendo un alimento versatile lo si trova in molte preparazioni e può essere cucinato in diversi modi in base al proprio gusto personale.

Le uova aumentano il colesterolo nel sangue?

Per molto tempo sono state demonizzate perché ritenute un alimento non assolutamente indicato per chi soffre di colesterolo alto. Questo falso mito risale al 1968 quando l’American Heart Association consigliava di consumare meno di due uova a settimana perché all’epoca si considerava determinante il colesterolo introdotto tramite l’alimentazione.

Recenti ricerche condotte in particolare dall’Università di Harvard hanno dimostrato invece che il colesterolo apportato tramite l’alimentazione non ha alcuna influenza sui livelli di colesterolo nelle persone sane.

È vero che l’uovo è un alimento che contiene circa 200/300 mg di colesterolo ma non ne determina affatto l’aumento complessivo nel sangue. È particolarmente presente nel tuorlo, invece l’albume ne è completamente privo.

LEGGI ANCHE

Commenti