La gaffe olimpica di Prodi con un piede in due scarpe

Si improvvisa manager sportivo e propone Olimpiadi italiane "itineranti". Peccato che sia impossibile

La gaffe olimpica di Prodi con un piede in due scarpe

Un'idea forse suggestiva, ma di certo irrealizzabile. Romano Prodi (nella foto) si improvvisa manager sportivo e propone Olimpiadi italiane «itineranti». In un intervento sul Messaggero l'ex premier lancia per il 2024 l'ipotesi che i Giochi si svolgano non in una sola città, ma nell'intero Paese. Una sorta di terza via, con la sede organizzativa a Roma, ma le gare di lotta greco-romana a Taormina, quelle di tiro al piattello a Brescia, quelle di tuffi a Bolzano e così via. Innegabili sarebbero, secondo Prodi, i ritorni positivi per il Paese, sia per quanto riguarda l'immagine sia per il contenimento dei costi: «Gli organismi olimpici internazionali non potrebbero che apprezzare un progetto innovativo, spettacolare e, nello stesso tempo, sobrio». Il Professore ammette che nel 2024 forse non sarà presente e si permette di sognare a occhi aperti. Ma la dimensione del sogno sarà proprio il limite della sua proposta, visto che il carattere stesse delle Olimpiadi è da sempre quello di essere legate a una città, come fu la prima volta nell'antica Olimpia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti