Yoga per ringiovanire: le posizioni per gli over 70

Lo yoga è una disciplina utile agli over 70 per ringiovanire, poiché agisce dolcemente sul corpo e aiuta anche a livello mentale: ecco le posizioni più utili ai senior

Ringiovanire con lo yoga: consigli e posizioni per gli over 70

Lo yoga nasce come pratica ascetica e meditativa, basata sulla realizzazione spirituale. Originaria dell'India e oggi diffusa in tutto il mondo, la disciplina oggi trova spazio non solo come forma meditativa, ma anche come soluzione ideale per il benessere del fisico e il miglioramento della respirazione. Sempre più popolare, lo yoga ha conquistato anche quegli over 70 che amano affrontare la vita con energia, agevolando al contempo un maggiore equilibrio interiore.

Le correnti legate alla disciplina sono tantissime e, soprattutto nei Paesi d'origine, spesso guidate dalla spiritualità e dalla religione. Nel mondo occidentale è invece associata a una più diffusa e moderna forma, nota come Hata yoga, caratterizzata da posture, esercizi fisici e figure chiamate asana.

Over 70, l’importanza dello yoga nel quotidiano

Con i suoi asana, lo yoga è la forma di esercizio più amata dagli over 70 sempre alla ricerca di novità in fatto di fitness, molto attivi e dinamici nella quotidianità. È la via migliore per diminuire il mal di schiena, preservare la salute della articolazioni e per sciogliere i movimenti. Con benefici inequivocabili per la postura, per il benessere di ossa e muscoli, ma anche per la respirazione, per la calma interiore e per quella mentale.

La pratica aiuta a sciogliere le tensioni e le rigidità muscolari che impattano sull’equilibrio delle persone, permettendo di gestire meglio i movimenti, con maggiore sicurezza. Questo riduce il rischio di cadute e consente di rialzarsi da terra con maggiore autonomia, garantendo anche una migliore fluidità fisica. Inoltre, la pratica aiuta a gestire meglio le ansie personali con effetti benefici per l’equilibrio emotivo e per i livelli della pressione, abbassando lo stress con effetti benefici per il cuore. Lo yoga è quindi un vero toccasana per chi, anche dopo i 70 anni, vuole mantenersi in forma e condurre una vita dinamica.

Yoga: le posizioni e le figure più gettonate

Attività fisica e benessere a tutto tondo: ecco cos’è lo yoga, un alleato anche per i senior per prevenire dolori e irrigidimenti, inoltre utilissimo per migliorare la sfera psicofisica e l’umore. Vediamo quali sono gli asana più amati e adatti per gli over 70, magari da praticare seguendo un corso mirato.

Posizione della montagna

Utilissima per riguadagnare una posa corretta del corpo, si esegue in piedi, con quest'ultimi ben appoggiati sul tappetino e con le gambe unite. L’allungamento dei piedi garantisce un equilibrio adeguato, mentre con il bacino si effettuano piccole oscillazioni avanti e indietro e poi da destra a sinistra. Sollevando leggermente i talloni o le punte, così da mantenere sempre ben saldo l’equilibrio del corpo, per poi spostare l’attenzione sul coccige, che va direzionato verso il basso, mentre il pube verso l’alto. Un movimento che permette maggiore apertura del bacino, con tanto di allungamento verso l’alto della spina dorsale e del collo.

La testa rimarrà dritta con viso rivolto in avanti, le braccia aperte leggermente separate dal corpo, alternando il movimento e unendole sopra la testa. La respirazione dovrà risultare calma, rilassando collo e spalle, mantenendo la posa il più possibile ma senza sofferenza fisica.

Posizione della farfalla

Si esegue seduti per terra con le gambe piegate verso l'esterno, ma con i piedi a contatto, con le mani che li avvolgono e i gomiti che spingono sulle ginocchia per abbassarle. La schiena è dritta e punta verso l’alto, come se un filo immaginario la tirasse delicatamente, mentre le gambe effettuano piccole oscillazioni simili al battito delle ali della farfalla. L’obiettivo è distendere i muscoli cercando di raggiungere il pavimento, ma senza eccessi e dolore.

Posizione della torsione

Un esercizio utile per sciogliere le tensioni alla schiena, si esegue seduti per terra sul tappetino, con gambe distese a terra. Si piega la gamba sinistra appoggiandola lateralmente sul pavimento, muovendo il piede verso il bacino e creando una sorta di angolo retto. La gamba destra si piega appoggiando il piede a terra e scavalcando quella sinistra, creando un incrocio. Il busto ruota verso destra e il gomito sinistro spinge contro la gamba destra, con la mano sinistra appoggiata a terra e le spalle ben aperte. Si ripete anche dall’altro lato, invertendo le gambe.

Posizione del bastone

Si pratica seduti sul tappetino con gambe dritte e ben distese a terra, piedi a martello con punte rivolte verso l’alto. Il coccige ben appoggiato a terra e leggermente indietro, così da distendere le gambe, mentre la schiena è dritta con spalle basse e volto rivolto in avanti. La mani sono appoggiate al pavimento, con le braccia lungo il busto, e le dita rivolte in avanti. Si ispira e si premono i palmi a terra: espirando si contraggono i muscoli addominali, mentre la colonna vertebrale manterrà la posa dritta, pari a un bastone. Si rilascia e si ripete.

Posizione del cane

È un classico dell’allungamento yoga, si parte a carponi sul tappetino quindi si solleva il bacino verso l’alto, creando un triangolo con il corpo. Le braccia sono ben tese e allungate in avanti e la testa è nel mezzo, con il mento rivolto verso il busto. Le gambe sono toniche, dritte e possibilmente con i plantari appoggiati a terra. Il volto si muove verso le ginocchia creando una distensione della colonna vertebrale insieme al bacino, che punta sempre verso l’alto. Si mantiene la posa per qualche minuto e si ritorna lentamente a carponi.

Commenti