Tea tree oil, i trucchi che aiutano la bellezza

Ereditato dalle popolazioni aborigene australiane, il tea tree oil non è altro che l’olio essenziale estratto dalla pianta Melaleuca. Facilmente reperibile in erboristerie e parafarmacie, fa bene a capelli, pelle e unghie, in modo naturale, efficace e conveniente

Tea tree oil, i trucchi che aiutano la bellezza

Ultimamente si sente tanto parlare di tea tree oil, l’olio essenziale di Melaleuca, ma non tutti sanno che questo unguento, utilizzato in origine dalle popolazioni aborigene australiane, è un vero e proprio portento per la bellezza e non solo.

Il tea tree oil è perfetto per trattare le pelli a tendenza acneica; ne basta applicare qualche goccia direttamente sui brufoli per alleviare immediatamente il rossore cutaneo provocato dall’irritazione. Nei casi più gravi, è possibile aggiungerlo all’acqua bollente e massaggiare il liquido sulla cute del viso prima di andare a dormire.

Questa sua caratteristica lo rende adatto anche dopo la rasatura o la ceretta, se tamponato con l’aiuto di un batuffolo di cotone. Inoltre, mescolando tre gocce di questo olio particolarmente utile e ricco di proprietà con l’acqua, è possibile ridurre il rigonfiamento e il rossore dovuto ai peli incarniti.

I benefici però non finiscono qui perché il tea tree oil contribuisce a rinfoltire il cuoio capelluto; per questo, soprattutto in questo periodo in cui il rischio caduta dei capelli aumenta, sarebbe utile acquistare uno shampoo naturale a base di estratto di Melaleuca. In abbinamento a quello di lavanda, l’olio della pianta è efficace anche sulle cuticole delle unghie, rinforzandole in vista dell’arrivo dell’inverno.

Oltre a combattere l’acne e a facilitare la rimozione del make-up, il tea tree oil può inoltre migliorare la salute della bocca, specie se in presenza di herpes sulle labbra, e dei denti come alternativa anti-alitosi al classico collutorio. Se i benefici di certo non mancano, ci sono alcune piccole controindicazioni che è bene considerare se si decide di ricorrere a questo rimedio casalingo di origine naturale, ormai facilmente reperibile nella maggior parte di erboristerie e parafarmacie: il suo sapore può infatti risultare molto forte e pungente, mentre il suo odore viene spesso associato alla naftalina.

Commenti