"Mafia, nessuna indagine sulle stragi '92-'93"

Il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo si dice sorpreso dalle parole di Berlusconi e chiarisce che non vi sono indagini sulle stragi della mafia avvenute tra il '92 e il '93. Il filone di indagine sul pentito Spatuzza? "Riguarda delitti avvenuti a Palermo"

Palermo - "Le indagini sulle stragi di mafia del ’92 e del ’93 sono di esclusiva competenza di Caltanissetta e di Firenze, noi a Palermo non abbiamo indagini su questi fatti e non potremmo neppure averne". Sono le parole del procuratore capo di Palermo Francesco Messineo, che interviene replicando alle dichiarazioni del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Mi hanno onestamente sorpreso la dichiarazione di Berlusconi su noi e sulla Procura di Milano, perché noi non abbiamo indagini sulle stragi del '92 e del '93", ribadisce il procuratore, "Non comprendo come questo possa riguardare la Procura di Palermo. Non riesco a leggere a quale tipo di indagine si fosse riferito il Presidente del Consiglio nella sua dichiarazione".

La vicenda Lo scorso otto settembre, Berlusconi aveva affermato: "So che ci sono fermenti in Procura a Palermo e a Milano. Si ricominciano a guardare fatti del ’92 e del ’93. Follia pura. Mi fa male che queste persone, con i soldi di tutti, facciano, cose cospirando contro di noi che lavoriamo per il bene del paese". "Abbiamo sì delle indagini alle quali partecipa e collabora il pentito Gaspare Spatuzza (che sta facendo rivelazioni nuove sulle stragi di mafia), ma si tratta di indagini su delitti di mafia avvenuti a Palermo - ha detto ancora Messineo - Non ha nulla a che vedere con le stragi. Il nostro angolo di visuale su Spatuzza concerne i delitti attribuiti ai contesti criminali di cui lui faceva parte negli anni in cui operava".

Non abbiamo nessuna competenza sulle stragi "Si tratta di vicende su cui Gaspare Spatuzza ha reso delle dichiarazioni - ha aggiunto il Procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo - che sono state ovviamente analizzate e che, eventualmente, formeranno oggetto del quadro di indagine. Ma noi non abbiamo nessun motivo di parlare delle stragi, e lo ribadisco ancora, perché non abbiamo nessuna competenza. Quindi, ancora meno leggibile per me è il riferimento alla Procura di Milano. Mi hanno sorpeso per questo le parole del premier". E il prossimo 21 settembre, l’argomento sarà al centro della riunione di Direzione Distrettuale Antimafia che sarà convocata nei prossimi giorni da Messineo. "È un argomento di notevole importanza che esamineremo, come facciamo sempre quando ci sono argomenti particolarmente importanti".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.