L'effetto Obama: più interesse sul 2015Dopo l'adesione Usa

Lo chiamano «effetto Renzi-Obama». L'interesse degli italiani verso Expo è cresciuto del 50% in un mese ed è aumentata anche la fiducia in una buona riuscita della manifestazione internazionale. Lo rilevano una ricerca sull'impatto economico dell'evento promosso da Camera di Commercio, Società Expo 2015 e Voices from the Blogs dell'Università Statale di Milano. Ottimisti il 69,2% degli italiani (+2,4% in un mese) e il 58,7% dei milanesi (+13,6%). Un giudizio favorevole dovuto in particolare legato alla visita e alle dichiarazioni del presidente Usa e del neo premier. L'altra motivazione è la prospettiva dell'aumento del turismo (+3,2% a Milano). Secondo i milanesi, c'è un calo del 20% su chi percepiva la presenza di dissapori politici sul tema. La ricaduta di Expo sull'economia milanese è stimata in 102mila i posti di lavoro che saranno attivati, 27mila nel resto della Lombardia su un totale nazionale di 191mila. Fino al 2015 l'occupazione riguarderà soprattutto il settore delle costruzioni poi turismo e servizi.

Commenti