Scuola di circo La fondatrice: «Nessun favore»

«L'approvazione della fideiussione comunale in favore di Piccola Scuola di Circo Asd - spiega la fondatrice Camilla Peluso, a seguito della pubblicazione su queste pagine dell'articolo del 2 aprile - è la fine di un percorso amministrativo avviato nel 2001 con la partecipazione ad un bando del Settore Sport del Comune di Milano, che identificava nell'area di viale Montello, una localizzazione adatta alla costruzione di un nuovo impianto sportivo.
Una storia travagliata, proseguita nel 2002 con la stipula di una prima convenzione, successivamente rinnovata nel 2009 con il trasferimento della scuola in via Messina (durante i mandati Albertini e Moratti) e resa definitiva soltanto nel 2013.
Non vi è stata alcuna agevolazione elettorale, trattandosi invece della semplice conclusione di un iter amministrativo subordinato a due ordinanze del Consiglio di Stato.
Inoltre non esiste alcun finanziamento in denaro concesso dal Comune: l'Amministrazione ha prestato una semplice garanzia per l'accensione di un mutuo bancario che sarà utilizzato per la riqualificazione delle strutture che, a tutti gli effetti, rientrano nel patrimonio del Comune di Milano».

Commenti