"È vero, sono figlia d'arte ma qui non mi manda papà"

La tamburina che aspira a seguire il corso ufficiali

Milanese, figlia di militari, l'allievo istruttore Francesca Mottola da settembre è la tamburina della Teuliè. Diciannove anni e figlia di militari, il papà è in divisa, afferma di aver deciso di sua iniziativa di entrare nella scuola militare.

L'ascendenza nelle forze nell'ordine «non mi ha influenzato per niente» precisa. Ha preso questa via perché cercava un orizzonte più ampio: «Anche se sono di Milano, ho scelto la scuola Teuliè perché qui vengono studenti da ogni parte d'Italia e io cercavo nuove esperienze» spiega mentre elenca i pregi dell'istituto di corso Italia riaperto nel 1996.

L'essere donna non è stato un ostacolo, anzi uno stimolo in più: «Fino al corso prima di noi era accettato solo il 20 per cento di donne, ma anche adesso che è stato tolto questo limite la percentuale è più o meno quella. Per noi non è un problema racconta non siamo discriminate, ma dobbiamo sempre dimostrare di essere all'altezza anche in campi come quello fisico dove i maschi eccellono maggiormente. Quindi l'appartenere a una minoranza non è un limite, ma uno sprone a fare meglio».

L'ambiente poi aiuta a non sentirsi soli sviluppando lo spirito di corpo: «Anche se in teoria sono vicina a casa in realtà si esce poco, soprattutto il primo anno, sono proprio i miei genitori a venire a trovarmi: quando si mette un piede fuori, chi ha le famiglie qui le condivide con chi le ha lontane, in questo modo si diventa ancora di più un'unica grande famiglia».

Anche il percorso interno è basato sul gruppo: non è Francesca ad aver deciso un ruolo in BTT, la sigla che indica chi ha il compito di suonare batteria e tamburi, è il corso che decide i «meritevoli» specifica la ragazza. Compreso quale strumento affidarti. Per il futuro la strada è decisa: «Mi sto preparando per il corso ufficiali» dice, senza anticipare destinazioni. «Il sogno è già partito, so di essere solo all'inizio, ho moltissimo da imparare: una delle prime nozioni apprese è che ho appena cominciato e ogni passo è un altro inizio».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 26/03/2018 - 13:28

quando conviene a loro i patani non si accorgono che il cognome è del sud e fanno finta che francesca mottola(cognome tipico campano)sia milanese, se si trattava di una che aveva commesso un reato allora scrivevano di origine... siete ridicoli!