Brexit, l'Ue ha dato il via libera all'accordo di recesso

Il Parlamento Ue ha dato l'ok all'accordo di recesso che vale la Brexit. Nigel Farage confida che sia l'inizio del crollo definitivo dell'Ue

"Auld Lang Syne": l'anno vecchio, che in questo caso corrisponde a più di qualche decade, volge al termine. Il Parlamento Ue ha dato l'ok: ora il Regno Unito può procedere la Brexit. L'accordo di recesso è ormai una pura formalità. E Boris Johnson può già di aver fatto buona parte di quello che aveva promesso agli elettori britannici con le elezioni anticipate di qualche mese fa. Almeno il cuore del suo programma elettorale è vicino alla realizzazione.

Per ciò che riguarda l'accordo di recesso, si trattava di un passaggio scontato, ma oggi pomeriggio si è messa la parola "fine" alla parte che compete all'aula dell'istituzione sovranazionale di Bruxelles. C'è stato spazio anche per qualche siparietto: il motivo intonato dagli eurodeputati - come premesso - è solito essere utilizzato per i commiati. Come quello della presidente Ursula Von der Leyen, del resto, che ha detto questo a chi pochi minuti fa ha formalmente salutato l'europeismo: "Vi ameremo sempre e non sarete mai lontani". A riportarlo, tra gli altri, è stata Lapresse. Il premier Uk sta già valutando la prossima mossa legislativa: con ogni probabilità, la parola d'ordine del suo governo diventerà "nazionalizzazione". E poi bisognerà gli eventuali effetti, positivi o no, per comprendere quali possano essere gli effetti della fuoriuscita. Per ora il caso del Regno Unito è più unico che raro. Ma queste sono considerazioni inerenti all'aspetto programmatico. Oggi è ancora il giorno degli "arrivederci". Quelli che Nigel Farage non vuole neppure ipotizzare come possibili.

Il fondatore dell'Ukip, poi Brexit Party, ha ammesso nel suo intervento parlamentare: "Odiamo l'Ue e non torneremo". Poi all'esponente sovranista è stata tolta la parola, ma lui ha insistito: ""So che volete bandire le nostre bandiere, ma sventoleremo il nostro addio". Nigel Farage, nell'ultima tornata elettorale, ha sostanzialmente evitato di competere contro Boris Johnson, coadiuvando la nascita di una maggioranza assoluta del Partito Conservatore. E questa è già storia. Nigel Farage, che ha però specificato di amare l'Europa, ha interpretato la giornata odierna come il principio di un canto del cigno per l'Unione europea. Il suo, più che un progetto di futuro certo, è un auspicio: "Io spero - ha incalzato Farage - che questo sia l'inizio della fine di questo progetto anti democratico". La separazione consensuale, ormai, è stata registrata. Vale la pena segnalare come 49 eurodeputati abbiano comunque optato per il voto contrario. Gli eurodeputati che si sono astenuti, invece, sono stati 13. Tutti gli altri, ossia 641, si sono espressi a favore. La Brexit è sempre più vicina.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

nunavut

Mer, 29/01/2020 - 19:45

Adesso é arrivato il vero momento della verità (NON AVEVANO LA MONETA = MANETTA UNICA big differece),il futuro ci dirà chi delle due parti aveva ragione.

maizi71

Mer, 29/01/2020 - 19:54

In inghilterra la volonta' popolare Viene rispettata...

kobler

Mer, 29/01/2020 - 20:02

l'UE ha dato il permesso? Non dite fesserie! Se la GB ha avuto intenzione di uscire da quiel postaccio non credo che una UE avrebbe potuto opporsi più di tanto. Le solite sbragate ...

Surfer67

Mer, 29/01/2020 - 20:09

Chiunque uscira dall ue dopo un primo periodo di crisi ne raccoglierà i frutti della sua scelta. Ormai l ue è solo poltronismo per mantenere gli esclusi delle politiche nazionali. Quanto ci costa Bruxelles?

GINO_59

Mer, 29/01/2020 - 20:18

Con questi "regnanti" in ue provo un po' di sana invidia verso questi Inglesi.

anita_mueller

Mer, 29/01/2020 - 20:24

Il spero che crolli questa antidemocratica UE, al servizio delle lobbies finanziarie e che va contro i vari popoli europei. Al tempo stesso dico che crolli anche tutto il Regno Unito, visto che questi criminali guerrafondai (amici di Israele) hanno fatto insieme agli USA più danni di quanto ne abbiano fatto tutte le altre nazioni del mondo nel corso dei secoli.

cgf

Mer, 29/01/2020 - 20:37

Alla UE conviene accettare questo in posto di uno peggiorativo, l'unica alternativa

detto-fra-noi

Mer, 29/01/2020 - 20:39

a quando ITALEXIT?

lorenzovan

Mer, 29/01/2020 - 20:39

si ma i 20.000 euros al mese che si e' cuccato per anni ..non li ha mai odiati !!! rifiutera' la pensione dell'odiata EU ?? IO ci credo poco ..conoscendo questi esseri inutili e scrocconi

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 29/01/2020 - 21:47

LIBERI!!!!!!!!!!!!

GeoGio

Mer, 29/01/2020 - 21:55

Strano che in italia non si mandi il discorso di Farage per intero con sottotitoli, sempre con questa abitudine di sostegno di doppiare le lingue originali. Mi sorge il dubbio che persino al giornale non sappiano bene l'inglese, perche' il discorso originale, che ho ascoltato per intero grazie a RT, ha un altro sapore e significato.

barbagiacu

Mer, 29/01/2020 - 22:13

Il piacere di poter scegliere di dire No in un epoca dove vige il Si assoluto ed incondizionato ad un pensiero unico dominante che opprime la libertà di espressione e di autodeterminazione.

Iago27

Mer, 29/01/2020 - 22:50

Un eroe dei nostri giorni.

fifaus

Mer, 29/01/2020 - 22:52

non avrei mai pensato di dover invidiare gli inglesi...

rokko

Gio, 30/01/2020 - 01:46

Bene, che si compia questa Brexit, così finalmente vedremo a cosa porterà.

Iacobellig

Gio, 30/01/2020 - 06:46

Speriamo perché questa UE serve solo ad affamare gli Stati impedendo loro di crescere nelle rispettive economie. È stata ideata male e si è espansa peggio. Un carrozzone oltre quello che i singoli Stati già hanno di per sé, che non è possibile sostenere. Serve per mantenere un Gentiloni, un Sassoli e molti altri? Lasciamo perdere. Complimenti alla GB.

churchill

Gio, 30/01/2020 - 07:52

Andate a vedere il video su YouTube. Guardate la reazione della von der leyen e come odia le bandiere nazionali nell’aula. Capirete quanto é cattiva l’UE. Capirete come odia la democrazia. Dobbiamo uscire. Come l’inghilterra.

antipifferaio

Gio, 30/01/2020 - 08:04

Ovviamente ai deputati mancherà lo stipendio, motivo della canzone... Per i tedeschi, francesi e compagnia è il canto del cigno in termini economici. Quanto versava alla UE la Gran Bretagna?... Sicuramente una bella cifra. E ora sono dolori.

claudioarmc

Gio, 30/01/2020 - 08:18

Un caro saluto a Gina Miller e a tutti quelli che hanno brigato e tifato per il remain. Bye bye!

GioZ

Gio, 30/01/2020 - 09:41

Per l'UK, che non ha mai adottato l'euro e ha una costituzione che permette indire referendum sull'argomento, l'uscita è stata possibile e probabilmente l'avrebbero conclusa anche prima se non fosse stato per l'eccessiva diplomazia della May. Purtroppo per le altre nazioni uscire dall'UE è quasi impossibile; il trattato di Lisbona e integrazioni varie lasciano troppo spazio al ricatto e alle ritorsioni economiche. L'UK aveva economia e soprattutto palle, le altre nazioni considerano l'UE un dogma e preferiranno sempre restare il gabbia.

nerinaneri

Gio, 30/01/2020 - 09:52

...da sabato, tutti con le sterline in tasca e siete già usciti...

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 30/01/2020 - 09:59

@claudioarmc:.... e purtroppo anche a tutti i soldi (nostri) investiti dalla EU per foraggiare sottobanco i movimenti delle "pilchards" (=sardine) locali.

HARIES

Gio, 30/01/2020 - 10:41

Forza ragazzi, avanti tutta: Onore al capitano Boris Johnson e un grande plauso a Nigel Farage. Peccato per la Francia che poteva scegliere la Marine Le Pen come condottiera e sostenitrice del Popolo, invece di lasciare quella nazione alla politica scellerata di Macron. Per l'Italia... forza Gianluigi Paragone & Alessandro Di Battista. Siete fondamentali per il M5S. P.S. A casa questi personaggi: Sassoli, Lagarde, Gertrud von der Leyen.

Tommaso_ve

Gio, 30/01/2020 - 10:41

Più che un trionfo/sconfitta UK è sicuramente una sconfitta tedesca. Perchè? La Germania perderà il terzo partner commerciale (85.897M€) sul quale c'era un evidente sbilanciamento sull'export. E' nelle evidenze dei fatti che la politica tedesca abbia allontanato progressivamente il partner in favore di un asse franco-tedesco. Gli effetti reali della brexit li vedremo a uno due anni, quando saranno conclusi i periodi trasnitori.