Mondo

"Charlene vuole restare in Svizzera": l'ultimo sgarbo al principe Alberto

La principessa Charlene non vorrebbe più mettere piede nel Principato di Monaco e starebbe pensando di rimanere in Svizzera con i figli

"Charlene vuole restare in Svizzera": l'ultimo sgarbo al principe Alberto

“L’Affaire Charlene” ha ormai assunto le caratteristiche di un romanzo d’appendice a puntate. Stando alle ultime indiscrezioni la principessa non ci penserebbe proprio a tornare nel Principato. Vorrebbe, invece, trasferirsi in Svizzera con i figli e occuparsi personalmente della loro educazione. Non c’è nulla di confermato, ma voci insistenti ipotizzano che, se mai Charlene tornerà a Monaco, sarà solo per chiedere il divorzio dal marito.

In Svizzera per sempre?

Charlene manca dal Principato da ormai un anno, fatta eccezione per il breve ritorno dell'8 novembre 2021. Sulla sua assenza si è scritto e detto di tutto, dalle teorie su una presunta crisi con il principe Alberto a una dipendenza da sonniferi fino a un intervento di chirurgia estetica andato male. La versione ufficiale, però, sostiene che lo scorso anno la principessa sia rimasta 8 mesi in Sudafrica per curare un’infezione otorinolaringoiatrica che l’ha costretta a sottoporsi a diverse operazioni. Ora Sua Altezza Serenissima starebbe affrontando il periodo di recupero in una clinica svizzera.

L’ultimo comunicato ufficiale è abbastanza ottimista: “La convalescenza della principessa Charlene attualmente sta proseguendo in maniera soddisfacente e molto incoraggiante. La sua guarigione e il follow-up delle sue cure odontoiatriche devono richiedere ancora diverse settimane…”. Lo scorso 17 febbraio il principe Alberto ha rotto il silenzio sulle condizioni di salute della moglie e, pur misurando le parole, ha confermato a Monaco Matin: “Charlene sta molto meglio. Spero che tornerà nel principato molto presto”. Ancora una volta sembrava che il mistero Charlene stesse per concludersi con un lieto fine. Invece sono bastate poche dichiarazioni di un insider a Voici, lo scorso 25 febbraio, far crollare la speranza di rivedere la principessa alla corte monegasca.

La fonte ha ribaltato tutte le convinzioni, rivelando: “[Charlene] non tornerà a Monaco. Vuole trasferirsi in Svizzera con i figli. Ha capito che tornare a vivere a Monaco non le farebbe affatto bene”. Parole che supporterebbero le teorie espresse da un altro insider a Voici, nel novembre 2021, poco dopo la toccata e fuga della principessa a Monaco: “Charlene ha retto una settimana a Monaco, ma ogni volta che mette piede nella Rocca subisce pressioni…Questi mesi in Sudafrica le sono serviti per comprendere che non ha più voglia di sottostare a pressioni. Ha deciso di separarsi da tutte le persone tossiche…”.

Tra le “persone tossiche” di cui parla la fonte ci sarebbero le sorelle di Alberto, in particolare Caroline di Monaco. Sembra che Charlene e la cognata non vadano molto d’accordo. Inoltre Sua Altezza Serenissima non tollererebbe l’idea che a educare i suoi figli, mentre lei è lontana dal Principato, siano le sorelle di Alberto. I media francesi sono quasi certi che Charlene tornerà a casa solo per ufficializzare la separazione dal marito, benché al momento non vi siano prove in tal senso. Non solo: qualora le notizie del presunto divorzio tra i due e del trasferimento della principessa in Svizzera venissero confermate, potrebbe aprirsi una faida famigliare e dinastica per la custodia dei piccoli Jacques e Gabriella.

Figli contesi?

L’insider che ha parlato con il magazine Voici ha aggiunto: “[Charlene] non vuole più che Jacques e Gabriella crescano a Monaco. Vuole stabilirsi altrove con loro e chiedere ad Alberto di viaggiare per vederli". La principessa non potrebbe più tollerare lalontananza dai bambini, avrebbe intenzione di tornare a occuparsi di loro a tempo pieno, senza delegare ancora la loro educazione alle principesse Caroline e Stephanie di Monaco. La presunta richiesta, però, farebbe emergere un problema di difficile risoluzione, già evidenziato da un confidente anonimo della principessa su Elle, lo scorso ottobre: “I figli le mancano terribilmente, ma [Sua Altezza Serenissima] non ha alcun mezzo costituzionale per portarli con sé. [I bambini] appartengono al Principato”.

Jaques e Gabriella sono la garanzia di sopravvivenza del casato dei Grimaldi. Per questo la principessa si troverebbe in difficoltà qualora decidesse di portarli a vivere in un altro Paese. “Ha sofferto tanto per la separazione da Jacques e Gabriella…anche i bambini stanno soffrendo per la lontananza dalla madre”, aveva confessato il principe Alberto. Però Sua Altezza Serenissima non avrebbe voce in capitolo nel destino già scritto dei suoi figli. Prima o poi Charlene dovrà lasciarsi alle spalle il periodo nella clinica di Kusnacht Practice, in Svizzera. Solo allora, forse, conosceremo il finale di questa storia.

Commenti