Nizza, quelle parole prima della morte: "Dite questo ai miei due figli..."

La donna aveva appena accompagnato i figli a scuola. È riuscita a raggiungere un bar e a pronunciare le sue ultime parole prima di morire

La madre agonizzante è riuscita a raggiungere un bar e a pronunciare le sue ultime parole prima di morire, colpita dalla furia omicida di Aouissaoui Bahrain, il tunisino ventunenne attentatore nella Basilica di Nostra Signora dell'Assunzione di Nizza. “Dite ai miei figli che li amo tanto” ha detto a chi ha cercato di soccorrerla nel bar sito in rue d’Italie, a pochi metri dalla cattedrale dove è iniziata la strage. Ma quelle ferite profonde alla gola non le hanno dato scampo e poco dopo la 44enne è morta.

La madre aveva accompagnato i bambini a scuola

Secondo quanto raccontato dai media francesi, la donna aveva appena accompagnato i suoi due bambini a scuola e, prima di iniziare la sua giornata, aveva deciso di entrare per pregare nella chiesa di avenue Jean Médecin, la più bella di Nizza, molto simile nella sua architettura alla ben più famosa e conosciuta Notre-Dame di Parigi. Vincent Loquès, il sacrestano, aveva poco prima aperto le porte, verso le 8.30, come faceva ogni mattina.

La 44enne, prima di essere raggiunta dalla coltellata fatale alla gola, ha visto cadere ai suoi piedi le altre due vittime, una donna di 70 anni che stava pregando ed è stata decapitata all'interno della cattedrale, e il guardiano della chiesa. La donna è stata colpita dalla furia omicida del tunisino ma è comunque riuscita a scappare e a guadagnare l’uscita, andandosi a rifugiare nel bar adiacente al luogo di culto. La ferita inferta dall’islamico era però profonda e poco dopo aver pronunciato le sue ultime parole, rivolte ai suoi bambini, la 44enne è prima svenuta e poi morta.

Le altre due vittime

L’altra vittima invece, la 70enne, non è neanche riuscita a fare qualche metro, è stata quasi decapitata davanti all’acquasantiera. Forse l’omicida in quel momento era ancora più inferocito dal fatto che l’anziana avesse appena fatto il segno della croce. In molti hanno ricordato quella donna, una parrocchiana molto legata alla sua chiesa e spesso presente alle funzioni religiose. La terza vittima è il sacrestano, un 55enne separato e padre di due ragazzi, uno di 21 e l’altro di 25 anni. L’uomo, sempre secondo quanto ricostruito, avrebbe udito le urla e sarebbe subito accorso a vedere cosa stesse succedendo. Ma davanti a sé ha trovato il tunisino che lo ha colpito a morte. I parrocchiani hanno parlato dell’uomo come di una persona tranquilla che aveva fatto della cattedrale la sua casa dal 2013, anno in cui aveva iniziato a prestare servizio nella Basilica. Precedentemente aveva lavorato nella chiesa di Santa Giovanna D’Arco, in un altro quartiere della città francese. In molti conoscevano Loquès, anche i commercianti della zona, una delle più ricche di negozi di Nizza.

Il viale collega Place Massena, il centro della cittadina, alla stazione ferroviaria.

Un medico ha raccontato: “Ho visto un ragazzo correre fuori dalla chiesa, sembrava invasato. Dopo pochi secondi, cinque o sei poliziotti lo stavano inseguendo in un giardino a lato della Cattedrale. Poi ho sentito quattro colpi e mi sono nascosto”. Il titolare del bar dove la madre ha cercato rifugio ha detto di aver sperato che la donna si salvasse ma, appena varcata la porta era solo riuscita a pronunciare le sue ultime parole verso i propri figli, prima di cadere a terra.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di saggezza

saggezza

Ven, 30/10/2020 - 11:45

Mi sono commosso. La nostra paura è la loro arma. Non diamogliela.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 30/10/2020 - 11:45

Sinistri andate fieri di queste cose? La responsabilità è anche de i politici di sinistra italiani. E parecchia.

martinsvensk

Ven, 30/10/2020 - 12:01

Sono molto d'accordo con quanto scritto sopra. Porta pesantissime responsabilità quella pletora di buonisti che difende oltre ogni logica questi migranti islamici presentati sempre come vittime (di chi poi?)e miti creature desiderose solo di vivere in pace. Purtroppo la potenza mediatica di questi gruppi di radical chic e le decadenti idee e sensi di colpa che intossicano il mondo occidentale sono formidabili alleati di questa parte politica soprattutto in alcuni paesi come l'Italia.

Fjr

Ven, 30/10/2020 - 12:11

Leonida non esiste un fondamentalista buono esiste solo un fondamentalista morto,e i prossimi potremmo essere noi ad uscire nella roulette dei pazzi fanatici

zadina

Ven, 30/10/2020 - 12:15

La sinistra che vuole accogliere tutti i clandestini che si presentano ai confini Italiani in genere quasi tutti mussulmani un giorno dovranno giustificare il loro assurdo operato che prima o poi qualcuno di loro farà massacri, bravi sinistroidi non lungimiranti non vedete una spanna dal vostro naso, la Francia è un esempio perfetto coi mussulmani che si ritrova in casa.

QuasarX

Ven, 30/10/2020 - 13:31

e davanti ad una tale tragedia i nostri vertici silenti che schifo

Luthien

Ven, 30/10/2020 - 14:11

Due bambini piccoli sono rimasti senza mamma, ma questa volta non c'è nessuno in ginocchio. Vergogna!

Robdx

Ven, 30/10/2020 - 15:13

La Boldrini non si inginocchia?!

maxmado

Ven, 30/10/2020 - 15:48

QuasarX, magari fosse così: la Lamorgese ha avuto il coraggio di dire che il governo non ha colpe per quanto successo. Io fossi in Macròn (che non stimo per nulla, che anzi di solito chiamo Micròn) ritirerei l'ambasciatore da Roma per protesta. L'unica cosa che spero (non troppo per la verità) è che finalmente su spinta francese si blindi una volta per tutte la frontiera sud. Altro che mxxxxxa di Carole, stop arrivi di clandestini da ... ieri! E che dire dei processi a Salvini, che i giudici abbiano la decenza di dichiarare il non luogo a procedere per via dell'assenza del reato. Punto. E che dire del governo Conte e che dire a Mattarella che lo appoggia: dimettetevi ...ieri, ma prima chiedete scusa alla Francia.

d'annunzianof

Ven, 30/10/2020 - 15:58

Le mani della sinistra sono grondanti di questo sangue!

d'annunzianof

Ven, 30/10/2020 - 16:00

Adesso andate a spiegare ai due orfani il buonismo dell'accoglienza dei porti aperti

perilanhalimi

Ven, 30/10/2020 - 16:31

Non c` e` problema per I sinistri: e` tutta colpa delle provocazioni di Charlie Hebdo e della mancanza di fondi per l` integrazione e del clima di intolleranza contro I musulmani dovuto alla destra razzista di trump, le Pen e Salvini. Loro sempre giustificano I musulmani , trovano altri colpevoli e li trasformano in vittime ...ecco come ci conquisteranno ….ma non si puo` dire , per gli studiosi, per gli intellettuali esperti di geopolitica , EuroArabia e` solo una teoria cospiratoria inventata da Oriana Fallaci ed altri autori islmofobi. Viva Charlie Hebdo!!! Francia resisti ...e tutti gli europei zitti contro il farneticare di Erdogan e Iran......sottomissione Avanza!

kayak65

Ven, 30/10/2020 - 16:47

i sinistrati non capiscono per l'assenza del cervello che non giustifica nulla che puo' toccare anche a uno di loro di finire in quel modo orribile. comodo fare i buonisti finche' sono altri a pagare