Sei rapine in dodici ore, arrestato un 30enne nel Napoletano

L’uomo, sempre armato, aveva il viso coperto da uno scaldacollo e utilizzava un vecchio motorino bianco per fuggire dopo i furti

È stato arrestato dai carabinieri dopo aver effettuato sei rapine in dodici ore. Un record quello compiuto da un ladro di 30 anni, originario di Castello Cisterna, in provincia di Napoli, che in meno di un giorno ha svaligiato una cartolibreria di Brusciano, prelevando il denaro depositato nella cassa, un bar e una pescheria a Pomigliano d’Arco.

Non contento ha rapinato un supermercato a Castello di Cisterna, ha provato a derubare un parrucchiere, ma in quel caso il colpo non è andato a buon fine e, in ultimo, ha portato via un portafoglio ad un automobilista a Casalnuovo, dove è stato bloccato dalle forze dell’ordine.

L’uomo, sempre armato, aveva il viso coperto da uno scaldacollo e utilizzava un vecchio motorino bianco per fuggire dopo le rapine. I carabinieri, in seguito alle diverse segnalazioni giunte in caserma, hanno scoperto il malvivente mentre fuggiva dopo l’ultimo furto, lo hanno arrestato e, dopo le formalità di rito, lo hanno tradotto in carcere. Un anno fa, in Puglia, a Bari, ci fu un altro record di rapine, quella volta in un unico supermercato, che subì ben dieci furti in due mesi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.