Abbronzatura, rimedi naturali per mantenerla dopo le vacanze

Abbronzatura, come mantenerla a lungo dopo le vacanze approfittando di alcuni rimedi naturali: ecco qualche consiglio utile, anche e soprattutto per gli over 60

Abbronzatura, rimedi naturali per mantenerla dopo le vacanze

Abbronzatura duratura anche dopo le vacanze: è questo il desiderio più diffuso da chi ha trascorso giorni e giorni in spiaggia, ad assorbire i benefici dei caldi raggi di sole. Una pratica che permette al corpo di recuperare vitamina D, oltre che guadagnare un'incarnato dalla colorazione sana e uniforme. Prolungarne l’effetto è lo scopo finale del post vacanza, quando le ferie giungono al capolinea e si riprendere con la routine di sempre. Per preservare la tintarella a lungo è importante mettere in atto una serie di strategie utili, anche approfittando dei rimedi naturali.

Scegliere prodotti naturali significa rispettare la salute della pelle, specialmente per la cute dei senior, più delicata e fragile. Per una nuance uniforme e duratura è necessario affrontare nel modo giusto la fase di abbronzatura, preparando la pelle attraverso uno scrub leggero, così da eliminare la pelle morta e in eccesso. E per evitare scottature è importante utilizzare la protezione solare più adatta, idratando al contempo con il supporto di acqua fresca, frutta e verdura di stagione.

Abbronzatura, rimedi naturali per prolungarla

Prolungare l’abbronzatura si può, in particolare preservando la salute della pelle grazie all’impiego di una serie di prodotti naturali. Creme, lozioni, unguenti, detergenti meno aggressivi perché realizzati con ingredienti puri. Per l’acquisto più adatto alle proprie esigenze è meglio farsi guidare dagli esperti di settore, magari da un erborista o da un dermatologo, che potranno indicare la soluzione migliore per la propria cute. Alcuni prodotti da tempo trovano spazio nella routine beauty quotidiana, svolgendo un ruolo efficace nel prolungamento della stessa abbronzatura. Scopriamoli insieme.

  • Olio di carota: è un prodotto idratante e naturale, nutre la pelle e ne preserva l’elasticità arginando anche l’azione del tempo, tanto da favorirne la rigenerazione grazie alla vitamina A;
  • Olio di mallo di noce: viene impiegato nella preparazione di prodotti per la detersione personale e anche per idratare e agevolare l’abbronzatura;
  • Olio di cocco: da mescolare con qualche goccia di gel all'aloe, così da idratare e sfiammare al contempo, completando il tutto con qualche goccia di olio essenziale alla menta e dell’acqua. Un mix rigenerante per il dopo-doccia, da vaporizzare sulla cute;
  • Burro di karitè: da utilizzare sia per preparare la cute all’esposizione solare che la sera dopo la doccia, un toccasana in grado di nutrirla e proteggerla a lungo;
  • Tè nero: da aggiungere nell’acqua calda della vasca prima dell’immersione o creando un infuso, da vaporizzare sulla pelle sotto la doccia;
  • Scrub delicato con sale fino e olio di mandorla: da stendere sulla cute bagnata con movimenti delicati e circolari, così da rimuovere le spellature e uniformare il colorito;
  • Detersione naturale con prodotti privi di sostanze chimiche, evitando l’acqua troppo calda, ricca di cloro e lavaggi troppo lunghi.

Abbronzatura, come esporsi al sole e cosa mangiare

Perché l’abbronzatura resista alla fine delle vacanze è necessario che l’esposizione al sole sia avvenuta in modo corretto, con i giusti prodotti e con le protezioni più adatte. In questo modo si potrà ottenere una colorazione sana, uniforme e senza la presenza di scottature dannose. Magari agevolata da una buona e costante idratazione e dall’assunzione di cibi ricchi di betacarotene, licopene, vitamina A e vitamina C. Ad esempio le salutari carote, seguite da pomodori, zucche, peperoni, ma anche dalle succose albicocche, fragole, ciliegie, meloni e angurie.

A questi alimenti si aggiungono lamponi, ribes, more, mirtilli e cibi ricchi di Omega 3 e Omega 6, come noci, semi di lino, olio di girasole e salmone. Una barriera impenetrabile contro la temibile azione dei radicali liberi, nemici giurati del benessere e primi responsabili dell'invecchiamento cellulare.

Durante il periodo post vacanza è indispensabile permettere alla cute di respirare grazie all’impiego di abiti realizzati con tessuti naturali, sfruttando le ultime giornate di sole per un po’ esposizione in pieno relax. Evitando l’aria condizionata o ambienti troppo asciutti, che possono favorire la disidratazione cutanea.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti