Capelli secchi a 60 anni: rimedi naturali da usare

Dopo i 60 anni, i capelli tendono a diventare secchi e sfibrati: con maschere fai da te e rimedi naturali, si può dare in modo efficace nuova vita alla capigliatura.

Capelli secchi a 60 anni: rimedi naturali da usare

I capelli secchi sono un cruccio per moltissime donne over 60. Gran parte della popolazione femminile senior lamenta infatti problemi di aridità e secchezza della capigliatura. Generalmente, si tratta di una condizione transitoria e di rapida risoluzione.

Posto che non vi siano patologie conclamate, iè possibile rigenerare i capelli con semplici rimedi casalinghi. Maschere nutrienti ed oli essenziali sono tutto ciò che vi occorre per ritornare a sfoggiare una chioma invidiabile.

Perché i capelli diventano secchi a 60 anni

Non c'è una causa primaria che possa spiegare l'inaridimento dei capelli. Certo è che, specie dopo i 60 anni, appaiono più sfibrati e fragili che in gioventù. E per quanto la variazione sia generalmente imputabile all'indebolimento o infiammazione dei follicoli piliferi, possono intervenire altri fattori di concausa. Ecco quali sono:

  • Lavaggi con prodotti (shampoo e balsamo) aggressivi;
  • Decolorazioni estreme;
  • Tinte per capelli erosive;
  • Asciugatura ad alte temperature;
  • Uso frequente di piastre liscianti e arricciacapelli;
  • Scarsa idratazione;
  • Carenze vitaminiche;
  • Stress.

Anche condizioni ambientali e climatiche avverse possono danneggiare la qualità dei capelli. Un'eccessiva esposizione allo smog, ad esempio, potrebbe rendere la chioma particolarmente stopposa e opaca.

Rimedi naturali per i capelli secchi

Posto che non vi siano patologie già accertate (tiroidismo e deficit nutrizionali, ad esempio), per le quali sono necessarie cure farmacologiche prescritte da professionisti, è possibile contrastare l'inaridimento dei capelli con rimedi naturali. Nei negozi specializzati per la cura e l'igiene della persona, in farmacia o in erboristeria, ma anche nei beauty store online, è possibile acquistare prodotti a buon mercato e di efficacia garantita.

In generale, i trattamenti consigliati dagli esperti per i capelli secchi prevedono l'utilizzo di:

  • Oli essenziali (di Argan, cocco, avocado e macadamia);
  • Maschere idratanti (generalmente all'olio d'oliva e miele);
  • Balsami idratanti;
  • Estratti di semi oleosi (da applicare sulle lunghezze).

In commercio sono disponibili anche dei validi integratori alimentari che, se assunti con parsimonia e previa consultazione di un professionista, possono favorire la rigenerazione dei follicoli piliferi. Qualora il problema dovesse persistere, invece, suggeriamo una visita tricologica.

Maschere idratanti fai da te: come farne una

I rimedi fai da te, nel caso in cui si tratti di un disagio transitorio, sono consigliatissimi e facili da realizzare. Un impacco alla camomilla o un massaggio con l'olio d'oliva (prima del lavaggio, s'intende) sono un vero e proprio toccasana per i capelli secchi. In alternativa, si possono preparare maschere idratanti mixando alcuni ingredienti che solitamente si hanno a disposizione in dispensa. Qui, di seguito, vi forniamo qualche consiglio utile.

Maschera all'olio d'oliva e miele

Ingredienti e occorrente:

  • Una ciotola;
  • Un cucchiaio;
  • Pellicola per alimenti;
  • Miele;
  • Olio d'Oliva.

Preparazione:

In una ciotolina versate un cucchiaio di miele e due di olio d'oliva. Mescolate rapidamente, quasi fino ad ottenere una emulsione. Quando il composto sarà ben amalgamato, applicatelo su tutta la chioma: dalla radice dei capelli fino alle punte. Dunque, recuperate uno strappo di pellicola alimentare e avvolgetelo attorno al capo. Lasciate in posa per non più di un quarto d'ora. Risciacquate bene con acqua tiepida e procedete con lo shampoo.

Il trattamento può essere ripetuto ogni due settimane. Se avete una chioma abbondante, e necessitate di maggiore quantità di prodotto, raddoppiate le dosi degli ingredienti.

Cinque errori da evitare

Avere una capigliatura sana e fluente, specie dopo i 60 anni, non è facile. Per evitare che la chioma diventi secca e sfibrata anzitempo, bisognerebbe limitare l'utilizzo di prodotti fissanti e rivedere alcuni comportamenti. Ecco quali sono i i cinque errori più comuni:

  • Lavaggio frequente: i capelli andrebbero lavati non più di 2/3 volte in una settimana;
  • Eccesso di shampoo: per ottenere una chioma pulita e idrata in profondità basta una piccola quantità di prodotto;
  • Asciugatura ad alta temperatura: il phon va regolato a una temperatura media e tenuto a distanza di sicurezza dalla testa;
  • Utilizzo di gel fissanti e lacche: se necessitate di prodotti fissanti, magari per realizzare acconciature particolari, ripiegate su una cera erboristica;
  • Uso di mollettoni ed elastici: i capelli andrebbero bistratti il meno possibile. Al bando mollettoni e fermagli, via libera alle chioma selvaggia.

Commenti