Pori dilatati a 60 anni: i rimedi naturali più efficaci

Come preparare in casa rimedi naturali per minimizzare i pori dilatati, dai tonici astringenti alle maschere purificanti.

Pori dilatati a 60 anni: i rimedi naturali più efficaci

Indipendentemente dall’età, i pori dilatati sono caratteristici della pelle grassa o mista, che presenta una trama meno compatta rispetto alla pelle normale o secca, soprattutto in alcune zone del visto, come fronte, mento e naso.

A rendere maggiormente evidenti i pori dilatati, tuttavia, è anche il naturale processo di invecchiamento che porta a una fisiologica perdita di elasticità. La pelle può apparire più secca in alcune zone, mentre nella cosiddetta zona “T” si presenta una maggiore dilatazione dei pori: questa disomogeneità richiede maggiori attenzioni nella skincare quotidiana, in modo da ottenere un duplice obiettivo: minimizzare i pori dilatati e, allo stesso tempo, contrastare i segni del tempo.

Rimedi naturali contro i pori dilatati

Detersione, idratazione, nutrimento: sono tre step fondamentali per migliorare l’aspetto della pelle a 60 anni. All’uso di prodotti specifici come creme e sieri, finalizzati a distendere le rughe ma anche a proteggere dall’azione nociva dei raggi solari, possono aggiungersi alcuni rimedi naturali efficaci per restringere i pori e migliorare la texture della pelle. Si tratta di trattamenti non aggressivi da effettuare una tantum ma a cadenza regolare, volti anche a eliminare gli eccessi di sebo.

Tonico astringente fai da te

L’uso del tonico astringente è fondamentale dopo la detersione, per regolare la produzione di sebo ed evitare che la dilatazione dei pori possa accumulare eccessive impurità. Ecco alcune ottime alternative per preparare un tonico fai da te a base di elementi naturali:

  • acqua di rose, da preparare facendo bollire per alcuni minuti una tazza di acqua naturale e aggiungendo alcuni petali di rosa. È possibile aggiungere alcune gocce olio essenziale al limone, applicando il tonico ogni sera prima di andare a dormire;
  • tonico a base di camomilla, che si ottiene facendo bollire in acqua alcuni fiori di camomilla essiccati. Anche in questo caso è possibile usare il tonico ogni giorno;
  • tonico a base di limone, che si ottiene semplicemente miscelando a freddo acqua e succo di limone e applicando il liquido sul viso con un batuffolo di cotone.

Maschere astringenti naturali

Concedersi una maschera astringente e purificante almeno una volta a settimana rappresenta un’abitudine efficace per contrastare i pori dilatati, favorendo l’assorbimento del sebo in eccesso e migliorando la grana della pelle. Gli ingredienti naturali più indicati per la preparazione di questo tipo di maschere sono il limone, il miele e le mandorle.

La maschera al limone si prepara miscelando succo di limone, un cucchiaino di miele e uno di yogurt, in modo da formare un composto abbastanza liscio da applicare sul viso mantenendolo in posa per circa un quarto d’ora. A questo punto si procede con il risciacquo con acqua tiepida.

La maschera alle mandorle, invece, sfrutta il potenziale antiossidante di questi frutti per agire direttamente sul contrasto ai radicali liberi, responsabili della perdita di tono ed elasticità della pelle che possono acuire il problema dei pori dilatati. Si prepara tritando nel mixer alcune mandorle con poca acqua, formando un composto sabbioso da applicare sul viso massaggiando con delicatezza in modo da esfoliare gli strati superficiali. Dopo averla lasciata in posa quindici minuti, è necessario risciacquare la maschera abbondantemente con acqua tiepida. È importante evitare il contorno occhi.

Commenti