Politica

15 anni fa Quattrocchi morì "da italiano": l'omaggio dei social

Il 14 aprile 2004 il contractor italiano Fabrizio Quattrocchi veniva ucciso in Iraq dalle autoproclamate Falangi Verdi di Maometto. 15 anni dopo, politici e cittadini gli rendono omaggio su Twitter: "Un eroe", "Onore a lui", "Un grande uomo"

15 anni fa Quattrocchi morì "da italiano": l'omaggio dei social

"Ora vi faccio vedere come muore un italiano". È una frase entrata nell'immaginario collettivo, uscita spontaneamente dalla bocca di chi, esattamente 15 anni fa - era il 14 aprile 2004 - si rifiutò di morire con il viso coperto da una kefiah. Voleva andarsene da eroe, Fabrizio Quattrocchi. E ce l'ha fatta, vittima dei miliziani dell'autoproclamato gruppo delle Falangi Verdi di Maometto che lo avevano sequestrato 10 giorni prima insieme a tre colleghi: Umberto Cupertino, Maurizio Agliana e Salvatore Stefio. Di quel gruppo di guardie di sicurezza private, Fabrizio è stato l'unico a lasciarci la pelle. Mentre gli altri si sono salvati, raccontando il terrore e insieme la - tragica - sensazione di assistere a un barbaro omicidio: tre colpi di pistola alla schiena, da dietro. E da vigliacchi.

Da allora è passato tanto tempo. Quattrocchi è stato insignito di una medaglia d'oro al valore militare e gli è stata dedicata qualche via. Sempre non abbastanza, per questo eroe "scomodo e abbandonato" - come lo ha definito il compagno di prigionia Salvatore Stefio in un'intervista al Giornale di cinque anni fa - che oggi, finalmente, è tornato al centro dei pensieri di molti. Oggi sono 15 anni esatti dalla sua morte e il popolo dei social, in particolare Twitter, gli ha reso omaggio. Alcuni politici, come Alessandra Mussolini e Giorgia Meloni, ma soprattutto molti cittadini. Che hanno fatto tesoro del suo esempio.

"Oggi, 15 anni fa, moriva Fabrizio #Quattrocchi, un eroe #italiano #onore", il commento di Alessandra Mussolini. "Un Italiano e un Patriota da NON DIMENTICARE. Ciao #FabrizioQuattrocchi!", il ricordo di Giorgia Meloni. Nei ricordi del popolo del web, si ripetono alcune parole chiave: "Italia", "onore", "uomo", "sorriso", "ricordo", "lezione", "esempio".

Commenti