Faceva dito medio con Macron: arrestato per spaccio di droga

Continua la polemica sulla foto di Macron con i due ragazzi di colore antillesi, adesso uno dei due è stato arrestato per spaccio di stupefacenti

Faceva dito medio con Macron: arrestato per spaccio di droga

Non si placa la polemica dopo la foto di poco tempo fa che ritraeva il presidente francese Emmanuel Macron in compagnia di due giovani ragazzi di colore delle Antille Francesi, uno dei quali mostrava il dito medio, in ovvio atteggiamento provocatorio. La foto infatti scattata durante una visita del presidente alle Antille Francesi è stata oggetto di indignazione e forti contestazioni da parte soprattutto delle forze dell'opposizione che denunciavano una evidente mancanza di rispetto della funzione presidenziale.

Adesso è giunta una nuova notizia a rincarare la dose sull'accaduto, infatti Reaulf Flemming, uno dei due giovani immortalati è stato condannato a otto mesi di carcere (4 con la condizionale) per spaccio di stupefacenti.

Secondo quanto riporta il giornale locale Le Pelican i gendarmi di Saint-Martin hanno effettuato un controllo in casa del giovane che al momento della perquisizione era in compagnia di una decina di persone e alla vista della polizia il giovane ha tentato di scappare, prendendo anche a calci uno dei poliziotti. Alla fine è stato bloccato e i cani antidroga hanno rilevato degli stupefacenti all'interno della sua borsa, precisamente 25 contenitori di cannabis, per un totale di 20 grammi.

Finito in tribunale per direttissima, è stato condannato ieri per detenzione, spaccio di stupefacenti e resistenza.

Chissà cosa ne pensaranno i francesi e le forze dell'opposizione dell'ennesimo scivolone mediatico del giovane presidente francese, già in ribasso di popolarità proprio per il suo modo di porsi un po' troppo fuori dagli schemi presidenziali.