Lamorgese ora "copia" Meloni: navi in mare contro i migranti

Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha annunciato un piano contro gli sbarchi dalla Tunisia che prevede l'uso di mezzi aerei e navali dell'Italia in collaborazione con le autorità del Paese nordafricano. La reazione di Giorgia Meloni: "Basterebbe applicare quanto già abbiamo proposto noi"

Navi e aerei lungo il canale di Sicilia, con l'obiettivo di frenare quanto più possibile il flusso di migranti. È questa l'idea alla base del piano annunciato nelle scorse ore dal ministro dell'Interno Luciana Lamorgese. Il titolare del Viminale ha parlato dell'uso di mezzi navali e aerei in funzione anti migratoria a margine dell'incontro con il suo omologo francese, Gèrald Darmanin.

“È un piano che dovrebbe prevedere una collaborazione stretta con le autorità tunisine – ha dichiarato Lamorgese – Dovrebbe essere previsto il posizionamento di assetti navali o aerei che possano avvertire le autorità tunisine di eventuali partenze da quei territori in modo che possano intervenire in autonomia nelle loro acque territoriali. È un alert che noi daremo alle autorità tunisine per rendere più agevole il rintraccio delle imbarcazioni che partono da quei territori”.

Non è un blocco navale, ma un qualcosa di molto vicino. Del resto il blocco vero e proprio è impossibile farlo. Lo ha spiegato a La Verità il generale Fabio Mini: “Se una nave italiana assaltasse una nave straniera (anche delle Ong), fuori delle nostre acque territoriali – si legge nelle dichiarazioni – verremmo accusati di atti di pirateria e quindi finiremmo sotto processo. Lo stesso vale per un elicottero che atterrasse su una nave straniera”.

L'esperienza del 1997 in Albania, ordinata dal governo Prodi I durante la crisi che ha imperversato nel Paese balcanico e che ha portato verso la Puglia migliaia di migranti, non è ripetibile. E anche allora per la verità non è stato usato il termine blocco navale per indicare quell'operazione.

L'unico elemento in mano all'Italia è l'interdizione da attuare in concorso con lo Stato dirimpettaio, in questo caso per l'appunto la Tunisia. In tal modo i mezzi messi in campo dal nostro Paese potrebbero attuare un'azione volta a persuadere i barconi che partono dalle coste nordafricane ad attraversare il Mediterraneo.

Ed è esattamente quello che vorrebbe attuare grossomodo il Viminale. Di concerto con le autorità tunisine, i mezzi aerei e navali dell'Italia potrebbero portare all'individuazione dei barconi prima ancora che questi raggiungano le acque internazionali e permettere alle motovedette di Tunisi di intervenire.

Gli accordi fino ad oggi presi con il governo del Paese nordafricano non sono evidentemente bastati. Ad agosto sia Lamorgese che il ministro degli Esteri Luigi Di Maio si sono recati a Tunisi, annunciando di aver strappato un accordo volto alla diminuzione delle partenze. Così non è stato: solo nelle ultime ore a Lampedusa ad esempio sono arrivati più di 1.500 migranti. Ora si cerca la soluzione più drastica: dopo più di undicimila tunisini sbarcati da gennaio a oggi, forse il governo ha capito, seppur in un grave ritardo, che occorre l'impiego di mezzi nel Mediterraneo.

Giorgia Meloni: “Lamorgese prenda pure il nostro piano”

A stretto giro non sono mancate le reazioni da parte delle opposizioni. In particolare della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: “E alla fine, dopo anni di propaganda immigrazionista, a seguito dell’attentato di Nizza e della (giusta) irritazione francese ed europea, il Governo italiano si affanna a promettere un cambio di rotta sul controllo delle frontiere – ha scritto la deputata su Facebook – Ultimo in ordine di tempo il Ministro dell’Interno Lamorgese ha annunciato al suo omologo francese la volontà di attivare “il posizionamento di assetti navali o aerei che possano avvertire le autorità tunisine di eventuali partenze da quei territori”.

“Sembra una buona idea, no? - ha proseguito il numero uno di Fratelli d'Italia – Potremmo anche dirlo con altre parole: “blocco navale al largo delle coste africane, in accordo con le autorità locali, per fermare la partenza dei barconi”. Buongiorno sinistra italiana! Fratelli d’Italia lo dice da anni e anni, spiegando che se l’Italia non controlla i propri confini rischia di essere buttata fuori da Schengen”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ingenuo39

Ven, 06/11/2020 - 17:36

Forse ho capito male: le nostre navi da guerra, incroceranno nel canale di Sicilia e qualora avvistassero barconi,dovranno avvertire le autorita Tunisine e queste dovranno andarli a prendere? Poi l' ingenuo sarei Io !!!!

carpa1

Ven, 06/11/2020 - 17:43

E questo sarebbe l'ennesimo tentativo di illudere gli italiani che qualcuno, a parte Salvini, abbia veramente l'intenzione di, non ridurre gli sbarchi bensì, bloccare le partenze. PATETICI, e chi vi crede più? Solo i gonzi. Prepariamoci invece a veder buttare nel cesso della propaganda sx quache altra milionata di "aiuti" a Tunisia, Libia & C.; tutti denari sottratti agli itaiani che chiamano vendetta specialmente di questi tempi.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 06/11/2020 - 17:50

E’ più di un anno che tramite Lampedusa hanno fanno entrare in Italia migliaia di presunti migranti, ed ora improvvisamente hanno cambiato idea? Forse dopo i recenti ammazzamenti di mano islamica, avvenuti in Francia ed in Austria, finalmente si è cambiata idea?

Ritratto di sbuciafratte

sbuciafratte

Ven, 06/11/2020 - 17:52

Grande meloni, più del cocomero romanesco, più delle zucche di halloween, scherzi a parte, è una leader pronta a governare.Ma la strada è ancora lunga al 2023,con i gialli e i rossi abbarbicati nel palazzo a menar il can covid per l'aia e fin che dura fa verdura!Verissimo

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 06/11/2020 - 17:59

Lamorgese, chi vuole incantare?

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 06/11/2020 - 18:07

Le nostre navi faranno da traghetto di lusso, altro che palle!

cgf

Ven, 06/11/2020 - 18:07

Contemporaneamente mettere di pagare contributi a fondo perduto alla tunisia, no? Per coprire gli interessi di POCHE realtà industriali che fanno affari in tunisia, mandiamo a catafascio il Paese? NB Con Francia/Spagna non li vogliono più, dove andranno?

ROUTE66

Ven, 06/11/2020 - 18:08

SI ACCETTANO SCOMMESSE. Le nostre navi faranno da TAXI. Altro che fermarli, li raccoglieranno,POI SI SENTIRANNO DIRE,SONO SUL SUOLO ITALIANO,perciò portateli a casa e NATURALMENTE TENETEVELI

mimmo1960

Ven, 06/11/2020 - 18:09

Questo governo ha perso credibilità.

DRAGONI

Ven, 06/11/2020 - 18:11

UN BLOCCO NAVALE ORGANIZZATO SE VA BENE DA GENERALI!!CI FACCIANO CONOSCERE LE REGOLE DI INGAGGIO E SE MAI POSSIBILE IL PARERE DI UN AMMIRAGLIO E NON DI UN GENERALE.

audace

Ven, 06/11/2020 - 18:20

Non illudetevi è un altra presa in giro dei DEM. La Lamorgese e la Marina Militare Italiana faranno finta di bloccare ma non potranno usare la forza per bloccarti, con il risultato che verranno presi a bordo dalla MMI e portati comodamente in Italia. Non dimenticate che i pescatori mazaresi hanno chiesto aiuto alla MMI che si trovava ad appena 20 minuti da loro ebbene ... non hanno avuto risposta. C'è differenza tra italiani e extracomunitari.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Ven, 06/11/2020 - 18:28

Usiamo la Marina Militare e la Guardia Costiera per combattere l'invasione e smettiamola di usarle come taxi del mare! Un po di dignità ed orgoglio, per favore.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Ven, 06/11/2020 - 18:29

Ma chi vuole prendere per i fondelli di patetica Lamorgese??...nessuna menzione alle navi ONG??....quelle avranno sempre accesso ai porti italiani????

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Ven, 06/11/2020 - 18:49

Era ora! Adesso affondate le ong!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 06/11/2020 - 18:54

Stratagemma per andare a raccattare clandestini con le navi della nostra Marina Militare anticipando le ONG.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 06/11/2020 - 18:57

Qualcuno si è svegliato dal torpore, dopo troppi errori?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 06/11/2020 - 19:15

Forse i nazisti non hanno compreso che per occupare la Russia non avrebbero dovuto andare con i carrarmati, ma bastavano delle classiche carrette trainati da cavalli, che i soldati russi di certo non li avrebbero sparati, ma li avrebbero soccorsi e fatti circolare per tutta la Russia occupandola.

leopard73

Ven, 06/11/2020 - 19:17

ALLELUIA ERA ORA!!!! Ci voleva la Francia per fargli cambiare idea noi SUDDITI contiamo ZERO per i KOMUNISTI!!!

Enne58

Ven, 06/11/2020 - 19:28

Menphis85: concordo, non rinuncerebbero mai ai 35 € per le coop

Giorgio5819

Ven, 06/11/2020 - 19:35

Incredibile, si sono svegliati dalla loro spocchiosa falsa incapacità. Hanno capito che non gli crede più nessuno, che far entrare clandestini in continuazione è un vero e proprio crimine contro gli italiani.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Ven, 06/11/2020 - 19:41

Della serie: "quando i buoi sono scappati chiudere la stalla" ... spero almeno che abbiano il pudore di vergognarsi e chiedano scusa.

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 06/11/2020 - 19:42

Autentiche spregevoli "MACCHIETTE DA BARACCONE"!!!!!! Avrebbero anche il coraggio di dire che LORO RISOLVERANNO IL PROBLEMA, con la brillante, NUOVA idea……… di un blocco navale.

peter46

Ven, 06/11/2020 - 19:53

ingenuo39...hai il permesso di 'confermartelo',ma anche l'incarico di 'trasmetterlo' a tutti i concessionari(e qualcuno metta i 2 puntini nel posto che preferisce)dello 'spezzeremo le reni alla Tunisia'.Magari ci saranno i satelliti ad 'informare' se qualche granello di sabbia si sarà sollevato,e non per il vento,da qualche spiaggia tunisina,e ci sarà il tempo per i tunisini di andare ad 'acchiapparlo' col colino,che altrimenti bisognerà proprio ricorrere all'uccellino' di quelli di cui sopra che si spiaggi in Tunisia con l'msm attaccato al collo.Invece di 'andare in chiesa' a pregare affinchè F I N A L M E N T E avvenga sta possibilità di bloccare l'esodo,e con le ong che non potendo,come ora,entrare nelle acque tunisine ma solo inutilmente aspettare al solito varco italiano,ed a m x la noia,state,in maggioranza,ancora a 'battere il dito sulla tastiera'x criticare?