"Ho perso molto sangue". La polemica travolge Corona

Corona torna a casa ai domiciliari e scoppia l'ennesima polemica. I video pubblicati sulla sua pagina Instagram hanno fatto indignare il web: "Ma quale nuovo atto di autolesionismo"

"Ho perso molto sangue". La polemica travolge Corona

Forse non è proprio come sembra. Le nuove scioccanti immagini condivise da Fabrizio Corona su Instagram mostrano ancora sangue, ferite, rabbia e violenza. Un nuovo episodio di autolesionismo. Ma con i social, si sa, si può fare ciò che si vuole anche far sembrare attuale quello che in realtà è già accaduto.

Ma facciamo un passo indietro. L'ex re dei paparazzi è tornato agli arresti domiciliari e da alcuni giorni è fuori dal carcere. Fabrizio Corona era stato arrestato lo scorso 22 marzo, ma in segno di plateale protesta si era tagliato i polsi, aveva preso a calci l'ambulanza giunta sotto la sua abitazione e aveva opposto resistenza ai poliziotti intervenuti per portarlo in carcere. Una scena filmata e condivisa sui social, che ha fatto il giro del web in pochissime ore. Dopo aver trascorso alcuni giorni presso il reparto di psichiatria dell'ospedale Niguarda di Milano, Corona era stato condotto nel carcere, dove è rimasto fino a cinque giorni fa quando il tribunale ha accolto la richiesta di sospensiva dell'ordinanza di revoca della detenzione domiciliare..

Come se niente fosse cambiato l'ex re dei paparazzi è tornato a comunicare con i suoi follower e con il mondo attraverso il suo profilo Instagram. Le prime immagini del rientro a casa con i suoi affetti, l'incontro con la madre e il lento ritorno ad una pseudo normalità. Nelle ultime ore, però, Fabrizio Corona ha pubblicato nuove scioccanti immagini nelle quali ha mostrato un episodio di autolesionismo: una ferita profonda al braccio e sangue. Sangue per terra e ancora una volta sul volto. L'ennesima spettacolarizzazione del suo dolore o scene del giorno dell'arresto, che risalirebbero a quasi un mese fa? Se lo sono chiesti in tanti sui social network dopo che i nuovi video sono iniziati a circolare sul web. E la polemica si è infiammata: "Ma ancora queste scene?", "Si vede da come è vestito che sono le scene del giorno dell'arresto", "Quanto ci marcia su questa cosa".

Nei video Fabrizio Corona si tiene il braccio ed è agitato. Lo dice lui stesso. "Sono qua, sono qua. C'ho l'adrenalina", dice rivolgendosi ai sanitari intervenuti per medicarlo e poi prosegue: "Ho perso molto sangue. Oggi c'ho un po' lo sbalzo di adrenalina". Dalle immagini però alcuni dettagli non sono sfuggiti agli utenti del web. La stessa tuta del giorno dell'arresto; le stesse macchie di sangue sul pavimento e la faccia insanguinata. Una coincidenza? No. L'ex re dei paparazzi continua a fare quello che faceva prima di tornare in carcere. Far parlare di sé chiedendo giustizia attraverso gesti plateali, in questo caso le immagini di quell'atto estremo compiuto lo scorso 22 marzo. E ci voleva una nota ufficiale del suo staff per spiegarlo: "Fabrizio ha ripreso l'iter terapeutico interrotto con l'arresto, ma i media hanno ripreso post inediti e fuorvianti non contestualizzati, riportandoli senza verificare quando fossero stati filmati. Da oggi i suoi social saranno trattati con più cautela".