Cultura e Spettacoli

Morta Di Lorenzo. Al cinema era la moglie di Sordi

Rossana Di Lorenzo è morta sabato notte, nella sua casa romana, l'attrice aveva ottantaquattro anni ed era sorella di Maurizio Arena

Morta Di Lorenzo. Al cinema era la moglie di Sordi

Rossana Di Lorenzo è morta sabato notte, nella sua casa romana, l'attrice aveva ottantaquattro anni ed era sorella di Maurizio Arena (1933-1979) anch'egli attore, sceneggiatore e regista. A darne notizia all'Adnkronos è stato il nipote Pino Insegno (noto attore e conduttore televisivo). La fama dell'attrice, bravissima caratterista, è legato in particolare ai ruoli della moglie di Alberto Sordi sia nell'episodio La camera nel film Le coppie (per cui è stata candidata come migliore attrice non protagonista ai Nastri d'Argento nel 1971) sia nel film Il comune senso del pudore, diretto dallo stesso Sordi oltre che interpretato. È stata poi Erminia Marchetti in Vacanze di Natale di Carlo Vanzina, recitando nel ruolo della moglie del compianto Mario Brega.

Il nome di Rossana Di Lorenzo, oltre che ad Alberto Sordi, è legato a decine di pellicole cinematografiche. Ha recitato in commedie come Il presidente del Borgorosso Football Club, Permettete signora che ami vostra figlia?, Cuori nella tormenta, L'assassino è quello con le scarpe gialle, Letti selvaggi, ma anche in film drammatici come L'eredità Ferramontio e in Ballando ballando di Ettore Scola che le valse nel 1983-84 una candidatura ai David come migliore attrice non protagonista. Quello che contraddistingueva l'attrice, oltre al grande talento, era la sua romanità. A Roma, era nata e cresciuta ed è proprio nella sua casa a Garbatella che l'attrice si è spenta. La sua battuta più famosa resta il «Gagliardo!» pronunciato nei panni di Erminia in una famosa scena del film Il comune senso del pudore.

Commenti