Polemica per la battuta di Greggio su Achille Lauro. Striscia chiarisce: "Siamo noi che ci stupiamo"

Dopo la polemica social per la battuta di Ezio Greggio sull'artista romano, Striscia la notizia interviene e chiarisce: "Non è stata Striscia, né Ezio Greggio, a sostenere che Achille Lauro si droga, ma lo stesso Achille Lauro"

Polemica per la battuta di Greggio su Achille Lauro. Striscia chiarisce: "Siamo noi che ci stupiamo"

Una polemica dentro un'altra polemica. Tutto per una battuta fatta da Ezio Greggio su Achille Lauro, che rappresenterà San Marino al prossimo Eurovision Song Contest. La prima è esplosa sui social subito dopo la messa in onda del servizio su Lauro con i fan del cantante che si sono scagliati contro il tg satirico. La seconda si è innescata invece per il cinguettio al vetriolo del manager di Lauro contro Striscia e la replica di Antonio Ricci non è tardata. Il tutto riportato da Tv Blog che si è trovato in mezzo alla discussione.

La miccia dello scontro si è accesa nella tarda serata di lunedì, quando a Striscia la notizia è andato in onda il servizio sulla vittoria di Achille Lauro a "Una voce per San Marino", il concorso canoro che ha eletto il rappresentante del Titano per l'Eurovision Song Contest. Nel filmato Ezio Greggio commenta il trionfo di Lauro e ironizza: "Achille Lauro ha vinto il Festival di San Marino pur di partecipare all'Eurovision, Lauro prima si è affidato a Sanremo, poi a San Marino, eppure, visto il personaggio, quello più adatto a lui sarebbe stato San Patrignano". La battuta del conduttore hanno incontrato il disappunto dei fan dell'artista romano, che sui social network si sono scagliati contro di lui e contro il tg satirico.

La polemica si sarebbe spenta in poche ore ma ad alimentarla ci ha pensato il manager di Achille Lauro, Angelo Calculli, con un post condiviso su Instagram (non visibile al pubblico) ma riportato dal sito TvBlog, che ha puntato l'attenzione sulla polemica. "Un programma vecchio e per vecchi e non durerà in eternità, non serve che ci si arrabbi per questo bisogna solo indignarsi per la strumentalizzazione che fanno del luogo di San Patrignano associandola al termine drogato", riferisce il sito di informazione citando le parole del manager. E a queste parole Striscia la notizia ha voluto replicare.

Nel comunicato stampa a firma della redazione del tg di Antonio Ricci - pubblicato sempre su TvBlog - si fanno due precisazioni. La prima, legata al riferimento alla comunità di San Patrignano: "Da sempre siamo molto vicini alle tante comunità impegnate nella lotta alla droga e alla tossicodipendenza, San Patrignano compresa. Lo stesso Brumotti, ricordiamo, a Striscia da anni si batte per liberare le piazze di spaccio delle nostre città, rischiando molto in prima persona". La seconda precisazione è rivolta proprio alla battuta fatta da Greggio su Lauro: "Non è stata Striscia, né Ezio Greggio, a sostenere che Achille Lauro si droga, ma lo stesso Achille Lauro". E nel comunicato si citano interviste, pezzi di biografia e testi di canzoni dove l'artista ha ammesso di fare uso di sostanze stupefacenti per comporre le sue canzoni, le stesse nelle quali parla di droga e il tg satirico analizza nel dettaglio il testo di Rolls Royce a testimonianza di ciò.

Il comunicato di Striscia si chiude con un'altra nota polemica: "Se il manager di Achille Lauro si indigna per una battuta pronunciata all'interno di un telegiornale satirico, noi ci indigniamo perché troviamo 'stupefacente' il tentativo della Rai di riabilitare e promuovere Lauro, prima con i Festival di Sanremo (e non solo) e ora addirittura tramite la tv della Repubblica di San Marino (San Marino Rtv ha un capitale sociale costituito al 50% dalla Rai) che gli offre la vetrina internazionale del prossimo Eurovision Song Contest". Una conclusione dai toni pungenti, che lascia aperta la porta della discussione.

Commenti