Stalking Testate contro il padre e minacce alla sorella Arrestato dai carabinieri

Secondo i carabinieri erano più o meno 15 anni che Giovanni Russo, un restauratore di mobili incensurato 36enne, perseguitava con minacce e gesti violenti i suoi famigliari, in particolare un padre di 76 anni, invalido e malato di tumore e una sorella 40enne, disoccupata. Così, domenica pomeriggio, quando la giovane donna, in preda a una crisi di panico, ha chiamato stravolta il 112 perché il fratello aveva dato di nuovo in escandescenze, sentite le urla che provenivano dal telefono, i militari si sono precipitati nell’abitazione di via Fleming (zona via Novara) con ben due pattuglie. Purtroppo Russo aveva già aggredito il padre invalido con una testata perché non trovava lo spazzolino da denti, facendolo finire al vicino San Carlo con una prognosi di quattro giorni, raggiunto poco dopo dalla figlia colta da un malore. Così Russo è stato arrestato con lesioni personali e atti persecutori (il cosiddetto reato di stalking). Padre e figlia hanno sporto denuncia contro il 36enne che più volte li aveva minacciati di morte.

Commenti