Supermercato a luci rosse: un finto cliente filma sotto le gonne delle donne

BrembateStrano tipo di turista sessuale, il tedesco fermato a Brembate, in provincia di Bergamo, mentre filmava sotto le gonne delle clienti in un ipermercato. Abbigliamento improbabile, calzoncini corti, cappello da baseball, barbetta incolta, corpulento: M.W.A, camionista di 47 anni, non poteva certo passare inosservato, men che meno se rimaneva appiccicato a tutte le sottane che passavano. Una necessità scenica, potremmo dire, questo rimanere incollato a signore e signorine, visto che la telecamera (un telefonino, in questo caso) era piazzata sul fondo di un cestello della spesa, e per raccogliere immagini serviva un primo piano molto ma molto ravvicinato.
Il tedesco in questione si è spinto troppo avanti, probabilmente preso dalla foga delle riprese. I carabinieri di Treviglio gli hanno fatto cambiare idea. Destino beffardo, per di più, il suo: mentre filmava, era a sua volta filmato dalle telecamere a circuito chiuso, quasi il destino abbia consumato una vendetta castigandolo con le sue stesse armi. In termini penali, non sarà cosa grave: la legge italiana prevede infatti una denuncia a piede libero, in attesa di processo. La videocamera era nascosta dentro una scatola di caramelle vitaminiche, lasciate sul fondo del cestello. Un piccolo foro nella confezione, per lasciare che uscisse l'obiettivo, completava il marchingegno.
Nella memoria del videofonino, i carabinieri hanno scoperto centinaia di file in cui l'individuo aveva racchiuso la propria collezione a luci rosse, immagini di uno squallore raccapricciante, sfocate, mosse, confuse, tanto da rendere praticamente irriconoscibile il loro contenuto reale.

Commenti

Grazie per il tuo commento