TV

Il sesso, le canne, il cinema. Margherita Buy senza filtri a Belve

Ospite a Belve l'attrice romana ha messo da parte la sua proverbiale timidezza rispondendo alle domande pungenti di Francesca Fagnani

Il sesso, le canne, il cinema. Margherita Buy senza filtri a Belve

Ascolta ora: "Il sesso, le canne, il cinema. Margherita Buy senza filtri a Belve"

Il sesso, le canne, il cinema. Margherita Buy senza filtri a Belve

00:00 / 00:00
100 %

Sulla poltrona di Belve sale anche Margherita Buy. L'attrice, nonostante la sua timidezza e riservatezza, mostrerà un lato di sé che in pochi conoscono ma che Francesca Fagnani è riuscita a fare emergere grazie alle sue pungenti domande.

Nello studio del popolare programma di Rai2, l'attrice e regista romana ha risposto apertamente ad alcuni quesiti insidiosi come quello sul sesso, pratica alla quale lei - anni fa - si disse poco interessata. Da questo argomento è partita la padrona di casa, che ha subito messo alle strette la sua ospite: "Lei ha detto: 'Il sesso mi interessa pochissimo'. Lo smentisce?". E con velato imbarazzo Margherita Buy ha replicato: "Non è che mi interessa pochissimo, però sono una persona che difficilmente si lascia andare. Poi mi piace, mi è piaciuto, ma non è il mio obiettivo. No, non è mai stata una priorità".

Con risposte dirette e a tratti ironiche, l'attrice ha mostrato una parte di sé che il pubblico non è abituato a vedere a partire da ciò che accade sui set cinematografici, prima del ciak. Buy ha parlato apertamente della vergogna che prova nel girare le scene di nudo e l'occasione per affrontare la questione si è presentata quando Francesca Fagnani ha ricordato un episodio legato a una scena con Sabrina Ferilli: "Per baciarvi vi siete dovute bere prima una grappa?!". "Meno male che lei ce l'aveva!", replicato l'attrice, proseguendo: "Aveva questa borsa con dentro le grappe, di vario genere. Però devo dire che è stato un bacio bellissimo. Non mi sono vergognata con lei".

Nel studio di Belve Margherita Buy ha raccontato anche alcuni episodi legati alla sua gioventù e legati al consumo di marijuana. "Canne? Ce ne facevamo tantissime, pure la mattina, con tanto di svenimenti in classe", ha ammesso l'attrice, passando poi a parlare della sua estrema competitiva. Ai prossimi David di Donatello, Paola Cortellesi potrebbe portarsi a casa ben diciannove statuette (tante quante sono le candidature per il suo film).

Un riconoscimento che potrebbe mettere a rischio il suo primato di attrice italiana più premiata del cinema italiano. "Intanto non gliel'hanno ancora dato!", ha scherzato Buy, aggiungendo ironica: "Stai buona! Poi non è che li danno tutti a lei, come attrice, sono per il film… non facciamo confusione!".

Commenti