"Voglio tornare in tv ma la Rai non mi chiama". La stoccata di Giancarlo Magalli

Dopo la malattia, il popolare conduttore si è detto pronto a tornare in televisione con un nuovo programma ma da viale Mazzini non è arrivata nessuna chiamata

"Voglio tornare in tv ma la Rai non mi chiama". La stoccata di Giancarlo Magalli

Per la prima volta in quarant'anni di carriera Giancarlo Magalli è disoccupato. A tenerlo lontano dalla televisione è stata la malattia, un tumore alla milza contro il quale ha combattuto e vinto nell'ultimo anno. Ora che il peggio è passato, il conduttore spera di tornare al suo posto davanti alle telecamere ma le opportunità scarseggiano. "Voglio tornare in tv, ma i palinsesti televisivi sono pieni. Non c'è nemmeno un buco per me", ha detto nell'intervista rilasciata al settimanale Chi, togliendosi qualche sassolino dalla scarpa nei confronti dei vertici Rai.

Dopo l'ospitata a Verissimo, Giancarlo Magalli ha fatto una lunga chiacchierata con la rivista Chi, l'occasione per parlare non tanto della malattia, che ha superato con determinazione, quanto del suo futuro professionale. "Hanno piazzato tutti, forse c'erano liste d'attesa lunghissime", ha scherzato il presentatore televisivo parlando dell'attuale momento di inattività. Nonostante la lunga carriera in Rai, ora Magalli deve aspettare - "Non era mai successo", ha ammesso - ma la conduzione non è la sua priorità: "Mi manca essere chiamato in giuria in qualche programma, tipo Tu si que vales, a Mediaset, visto che in Rai non mi chiamano". L'ultima volta che il pubblico lo ha visto in tv è stato oltre un anno fa al Cantante Mascherato, quando ha scoperto di avere il tumore: "Milly Carlucci in giuria non mi ha mai chiamato. Quando fa le giurie si dimentica di me".

I reality e il Grande fratello Vip

Le proposte per partecipare a un reality, invece, quelle sono arrivate in particolare da Mediaset. "Mi hanno chiamato al Gf Vip ma ho rifiutato, non riuscirei a vedermi lì come concorrente", ha confessato Giancarlo Magalli, il quale ha rivelato di essere stato a un passo dal prendere il posto lasciato da Adriana Volpe come opinionista: "Era quasi fatta ma poi il mio posto lo ha preso Orietta Berti, chissà magari per la prossima edizione. Se Signorini mi chiama mi rendo disponibile". Le porte per un passaggio dalla Rai a Mediaset sono dunque aperte, ma è tornando a parlare di Mamma Rai che la delusione è riaffiorata.

Magalli si è detto felice della vicinanza che alcuni colleghi gli hanno dimostrato nell'ultimo difficile periodo della malattia, parole che invece non ha usato per la Rai, che lo ha messo da parte. "Cambiano i governi e i direttori. La Rai è l'azienda del cuore ma mancano punti di riferimento. A Mediaset invece no, lì puoi sviluppare un rapporto negli anni e spesso mi hanno corteggiato. C'è sempre stato un rapporto di affetto.

Giorgio Gori mi fece grosse offerte economiche", ha ammesso Giancarlo Magalli e chissà, che nel suo prossimo futuro, non ci sia un cambiamento di rete e l'approdo sulla poltrona di Sonia Bruganelli, che ha già detto addio al Gf Vip.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica