Vacanze online, l'Italia è la meta più amata ma il Giappone "sale" del 207%

La stagione estiva si chiude con un più 13,2% rispetto all'anno scorso per Expedia.it, che fa parte del gruppo leader mondiale nella vendita
telematica di pacchetti turistici. Le mete del nostro Paese segnano un aumento del 19,2% ma crescono anche Gran Bretagna e Germania

Nonostante la crisi alle vacanze non si rinuncia. Probabilmente le scelte si adattano alla congiuntura economica e si indirizzano verso destinazioni più vicine, ma la crescita delle prenotazioni online non si arresta. Dall'analisi dei propri dati di prenotazione, Expedia, leader mondiale dei viaggi online, segna per il trimestre giugno-agosto un incremento del volume delle transazioni pari al 13,2% rispetto allo stesso periodo del 2008. Insomma, l'amore degli italiani per i viaggi sembra non vacillare nemmeno di fronte alle difficoltà economiche che imperversano da quasi un anno. E il Belpaese si aggiudica lo scettro di regina indiscussa dell'estate 2009, posizionandosi in cima alla classifica delle destinazioni più prenotate dagli utenti di Expedia.it. La crisi, sembra infatti spingere molti italiani a scegliere una vacanza «domestica» all'insegna della scoperta del nostro ricchissimo patrimonio naturale, artistico e culturale, nel tentativo ad esempio di risparmiare sugli spostamenti, di muoversi verso mete relativamente vicine e sfruttare al massimo tutte le occasioni per lasciarsi la quotidianità alle spalle, optando spesso per dei weekend «fuori porta». Rispetto al 2008, infatti, le preferenze per il nostro Paese sono cresciute del 19,2%. Grazie alle potenzialità del web le grandi città d'arte e i piccoli centri italiani - sempre più apprezzati - sono più vicini e accessibili per tutti i viaggiatori.
Gli Stati Uniti sono saldi al secondo posto delle destinazioni preferite su Expedia.it per le vacanze estive e continuano a rappresentare il grande sogno degli italiani. Ma le destinazioni europee, ancora distanti in termini di volumi di transazioni da quelle Usa, rivelano un trend molto positivo in particolare per Regno Unito (+38,5% spinto dall'inarrestabile successo di Londra e dal cambio favorevole), Germania (+27,4% grazie anche all'interesse dimostrato dai turisti per i Mondiali di Atletica che si sono tenuti lo scorso agosto a Berlino) e Spagna (+17,5%), che si posizionano rispettivamente al quinto, al sesto e al terzo posto della top ten delle destinazioni preferite per l'estate 2009. Al quarto posto si piazza la Francia, al settimo la Repubblica Ceca, all'ottavo i Paesi Bassi, al nono la Grecia e al decimo il Portogallo.
Ma, fra i turisti italiani che prenotano le vacanze sul web, la meta emergente degli ultimi mesi è il Giappone, che fa registrare un vero e proprio boom di prenotazioni: più 207,5% rispetto al 2008.
Tornando all'Europa, invece, è la Svezia con un incremento del 68% a registrare il più alto aumento dei consensi rispetto allo scorso anno, grazie al boom di Stoccolma, favorito in particolare dall'attivazione di nuovi collegamenti da diverse città italiane con compagnie aeree low cost.

Commenti

Grazie per il tuo commento