regime

Romano Prodi non si è espresso sulla crisi in Kazakistan. E ora riesplode la polemica sui presunti rapporti tra il professore e il governo kazako

Francesco Boezi
Quel silenzio di Prodi sul Kazakistan

Per i regimi comunisti (ancora ve ne sono) e per quelli fascisti, che non ci sono più, gli intellettuali erano preziosissimi

Marco Gervasoni
Chi sogna l'intellighenzia di regime
ilGiornale.it Logo Ricarica