Coronavirus, come evitare il contagio: tutte le raccomandazioni

Proteggersi dal Covid-19 si può, anzi si deve: ecco la lista di tutte le indicazioni utili per ridurre al minimo il rischio di infezione

Come dice il famoso detto popolare, prevenire è meglio che curare. Soprattutto se si parla di coronavirus, la pandemia che sta facendo paura al mondo intero. L'Italia, come ben sappiamo, sta lottando da un mese contro il Covid-19 e con il passare dei giorni le misure di contenimento del governo si sono fatta via-via sempre più stringenti. Attualmente lo Stivale è il secondo Paese al mondo per numero di casi, dietro solamente alla Cina e purtroppo il primo per numero di morti.

La domanda che da settimane riecheggia nella mente di ognuno di noti è "cosa posso fare per proteggermi?". Ecco, per rispondere nel modo più esauriente possibile a questo interrogativo, ecco un elenco delle più utili raccomandazioni da seguire per evitare il contagio da coronavirus.

Le regole anti coronavirus

In primis, la cosa migliore da fare è restare a casa e uscire di casa solo per esigenze di lavoro – se potete, lavorate in smart working! -, motivi di salute o ragioni di necessità (come fare la spesa di generi alimentari o di farmaci e, anche se permessa, cercate di limitare al massimo l’attività motoria all’aria aperta).

Dunque, lavatevi spesso (e bene) le mani, sia con acqua e sapone sia, se siete in giro, con i gel igenizzanti.

In aggiunta, è bene evitare abbracci e strette di mano, così come il contatto ravvicinato con persone che soffrono di patologie alle vie respiratorie. Qualora vi trovaste in situazioni di "socialità", ricordatevi di mantenere dagli altri individui la distanza di sicurezza di almeno un metro. E non scambiatevi posate, bicchieri e bottiglie, così da evitare scambi di saliva.

Quando starnutite, fatelo portandovi l'incavo del gomito verso il naso e la bocca o, meglio, portandovi un fazzoletto. Quindi, sia dopo uno starnuto o un colpo di tosse, non toccatevi occhi, naso e bocca con le mani.

Inoltre, pulite con zelo le superfici con disinfettanti o soluzioni a base di cloro o alcol: il coronavirus, infatti, riesce a rimanere attivo sulle superfici, anche se questa via di trasmissione è meno probabile. Ciò detto, patogeni muoiono entro un minuto con la semplice disinfezione con prodotti contenti alcol etilico (etanolo 62-71%), acqua ossigenata (perossido di idrogeno allo 0,5%) o candeggina (ipocorito di sodio allo 0,1%).

Infine, utilizzate la mascherina se uscite di casa, specialmente nel caso in cui sospettate di essere malati o se assistete persone positive. In ultimissima battuta, una raccomandazione per le persone in età superiore ai 75 anni: rimanete a casa, evitando il più possibile luoghi affollati. Idem, comunque, per tutti coloro che hanno più di 65 anni e sono affetti da patologie di vario genere.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

tiromancino

Dom, 22/03/2020 - 12:04

Le mascherine con la valvola sono preventive,per chi ha a che fare con i malati o positivi senza la valvola di espirazione,i malati o positivi anche loro senza la valvola,ffp3

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 22/03/2020 - 13:10

Se andate al supermercato mettetevi guanti e mascherina e buttateli quando rientrate....pensate a quante persone hanno toccato il carrello che prendete all'uscita. Inoltre spero che nei supermercati proibiscano l'ingresso a chi la maschera non ce l'ha. Si puo' fare in casa con due pezzi di stoffa ed anche se non e' ffp2 o ffp3 e' molto meglio di niente. Si puo' riutilizzare previa sterilizzazione mettendola in acqua che bolle. Quando si torna a casa.

manson

Dom, 22/03/2020 - 13:44

E CHI ME LE DA O VENDE LE MASCHERINE?

KaterinaRozmajzl

Dom, 22/03/2020 - 13:55

Io vorrei che qualche carica governativa posasse il deretano su di una sedia e chiarisse una volta per tutte quale sia l'obiettivo del governo: arrivare a 0 contagi? Non ci toglieranno gli arresti domiciliari per tutto il prossimo decennio! Arrivare sotto quota x per dare fiato ai reparti di terapia intensiva? Bene! E qual è questo numero x? E in quanto tempo prevedono che si possa arrivare? PS: Continuo a ritenere in giusto che la Lombardia contribuisca per i 2/3 a tutti i contagi e morti giornalieri, eppure l'intera nazione (specie le regioni meridionali) debba essere chiusa...

cabass

Dom, 22/03/2020 - 14:54

@KaterinaRozmajzl: la Lombardia contribuisce anche ai due terzi delle tasse usate per mantenere le regioni meridionali, per cui va bene così.

miu67

Dom, 22/03/2020 - 16:02

@Cabass....90 minuti di applausi!

HappyFuture

Dom, 22/03/2020 - 17:14

@KaterinaRozmajzl Sono senz'altro 15gg che siamo distanziati gli uni dagli altri e siamo volentieri agli arresti domiciliari. Prendendo per buono che i positivi di oggi e i morti di oggi sono i contagiati negli ultimi 15 gg... Se da ORA in poi, i contagiati e i morti aumentano... allora ci devono spiegare bene "come" si diffonde l'epidemia... perché forse oltre al passaggio da uomo a uomo... c'è qualcosa di più... e non è rassicurante.