Scandalo Volkswagen, a rischio le auto di Polizia e Carabinieri

Alla fine del 2014 la casa tedesca ha vinto il bando per la fornitura di nuove auto alle forze dell'ordine. A rischio oltre 4 mila auto di d'ordinanza

Scandalo Volkswagen, a rischio le auto di Polizia e Carabinieri

Lo scandalo Volkswagen potrebbe cadere a cascata anche sulla Polizia e sui Carabinieri. Le nostre forze dell'ordine vieggieranno infatti su delle vetture del marchio Seat la controllata del gruppo di Wolfsburg. Ieri l'Indipendent parlava della possibilità che anche le auto della casa spagnola potesse montare sulle proprie vetture motori diesel con il dispositivo incriminato.

Le forze dell'ordine hanno iniziato a ricevere delle Seat Leon “2.0 TDI da 150 CV” in seguito al bando vinto dal Gruppo Volkswagen alla fine del 2014. All'epoca i tedeschi superarono l'offerta dell'Alfa Romeo per soli 83 euro. Alle fine quelle che attualmente sono in circolazione sono 100 per la Polizia e 106 per i Carabinieri. Ma non finisce qui. Per i prossimi anni la fornitura salirà di altri 4000 veicoli. Ogni auto costerà 43.897 euro (l'Alfa ne aveva offerti 43.980 euro) mentre la spesa finale per le casse dello Stato sarà di oltre 170 milioni di euro. Resta da capire se anche questi modelli montano il temuto motore Es189 che costringerebbe la casa tedesca a richimare anche le auto di servizio lasciando Polizia e Carabiniari a piedi.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento