Come è difficile vivere, dopo morti

Non sempre la morte è la fine del viaggio terreno. Anzi, può essere l’inizio di una nuova storia, a volte epica, altre tragica, o grottesca. Come dimostrano le peripezie dei cadaveri di tanti uomini illustri raccontate dallo storico Omar Lopez Mato in “Viaggi postumi” (Odoya). Guarda la videorecensione

GUARDA LA VIDEO RECENSIONE

ATTENZIONE: QUESTO VIDEO CONTIENE IMMAGINI CHE POTREBBERO URTARE LA SENSIBILITA’ DI ALCUNI SPETTATORI. SE NE SCONSIGLIA LA VISIONE ALLE PERSONE FACILMENTE IMPRESSIONABILI

Non sempre la morte è la fine del viaggio terreno. Anzi, può essere l’inizio di una nuova storia, a volte epica, altre tragica, o grottesca. Come dimostrano le peripezie dei cadaveri di tanti uomini illustri: Papi, condottieri, poeti, santi, tiranni o divi di Hollywood. O come provano le mummie egizie, i corpi ibernati dei multimilionari o l’arte della plastinazione di Gunther Von Hagens. Sono le avventure post-mortem raccolte dallo storico Omar Lopez Mato in “Viaggi postumi” (Odoya).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

indiana joe

Dom, 21/10/2012 - 22:57

Non fatela lunga, chi non vuole vedere non comprerà il biglietto! Ma è un modo come un altro per comprendere come siamo fatti, anzi, molto interessante per addetti ai lavori e certo non per tutti.

gbsirio_1962

Mar, 23/10/2012 - 13:46

...già è difficile vivere "da vivi"