Capelli grassi e forfora a 60 anni: rimedi naturali e alimentazione consigliata

Capelli grassi e forfora possono rovinare la bellezza della capigliatura anche negli over 60: ecco quali sono le cause del disturbo e i rimedi naturali più efficaci

Capelli grassi e forfora a 60 anni: rimedi naturali e alimentazione consigliata

Capelli grassi con forfora, una condizione molto diffusa che può colpire anche la categoria degli over 60. Avere una capigliatura fluida, dall’aspetto morbido, pulita e lucente è l’obiettivo di tutti, ma spesso alcuni fattori possono ostacolare questo traguardo. Un capello grasso appare appesantito, spento e visibilmente sporco: una condizione non certo gradevole da mostrare. E sicuramente poco accattivante anche al tatto e all’olfatto, specialmente se il tutto è aggravato dalla forfora che, staccandosi, si deposita su abiti e tessuti.

Un processo dovuto alle fisiologiche alterazioni delle ghiandole sebacee con il passare del tempo, nonché agevolata da alcune cattive abitudini nella cura dei capelli. L’eccesso di sebo va regolato nel modo giusto, meglio se con il supporto di un esperto di settore che potrà suggerire i prodotti naturali più efficaci per le singole esigenze.

Capelli grassi e forfora, le cause

Senior alle prese con capelli grassi e forfora in abbondanza, una situazione che può provocare disagio e forte imbarazzo. Scoprirne le cause è il primo passo verso una sana risoluzione, per individuare le ragioni che spingono il cuoio capelluto a produrre troppo sebo e la cute alla desquamazione. Anche perché, oltre alla perdita di scaglie secche, si aggiunge un forte e fastidioso prurito cutaneo.

Capelli grassi, perché avviene

I capelli grassi si palesano a causa di una produzione esagerata di sebo rispetto alla norma, con la chioma che appare spenta, unta e pesante. Le ragoni scatenanti sono riconducibili a squilibri di tipo ormonale, allo stress e al fumo, ma anche a pessime abitudini alimentari. Senza dimenticare il ruolo dell’inquinamento e la predisposizione di tipo genetico, fino all’impiego di prodotti troppo aggressivi che alterano la naturale produzione proprio del sebo. Un mix non certo benefico per i capelli e il cuoio cappelluto che, nei casi più gravi, può sfociare in irritazioni, infiammazioni e dermatiti.

Forfora, le cause scatenanti

La forfora va a braccetto con l'eccesso di sebo: presente sotto forma di scaglie e desquamazioni cutanee, colpisce maggiormente gli uomini. Difficilmente può presentarsi dopo i 50 anni, ma in alcuni casi anche la categoria senior può ritrovarsi con il disagio di scaglie di pelle sia sul capo che sugli abiti. I

In molti casi la causa è un fungo cutaneo, noto come Malassezia furfur, solito nutrirsi di sebo tanto da favorire quindi un ricambio cellulare più rapid,o con relativa desquamazione. Negli uomini è più presente proprio per gli alti livelli di testosterone, che agevolano una maggiore produzione di sebo.

La forfora può apparire sia secca che grassa: la prima si manifesta attraverso mini scaglie di cute leggere e disidratate, molto frequenti in chi già soffre di psoriasi o eczema, con prurito e fastidio. Nel caso della forfora grassa, le scaglie risultano più grandi, oleose, di colore giallo e senza un distaccamento dal cuoio cappelluto, con relativo prurito, infiammazione e irritazione. Tra le cause possiamo individuare, anche in questo caso, lo stress, l’impiego di prodotti troppo aggressivi e un’alimentazione sregolata.

Rimedi naturali più efficaci

Anche per gli over 60 sarà facile combattere la problematica dei capelli grassi, del sebo in eccesso e della forfora, per ottenere una chioma leggera e pulita. Meglio se con rimedi naturali, poco schiumosi e non aggressivi, così da poter approfittare anche di lavaggi frequenti. Meglio inoltre evitare spazzole e pettini con denti in metallo, per non irritare la cute, e usare il balsamo solo sulle punte, per poi asciugare la chioma con il phon a distanza. Tra i ritrovati naturali più efficaci, si elencano

  • Impacco al limone: si ottiene spremendo un paio di limoni e versando il succo sulla capigliatura bagnata con acqua tiepida. Si friziona e si lava come di consueto, meglio ancora mescolando il succo a uno shampoo leggero e poco aggressivo. In alternativa si può utilizzare l’aceto bianco diluito con mezzo litro d’acqua;
  • Menta: da tritare e far bollire in acqua, per poi lasciare raffreddare aggiungendo dell’aceto di mele. Si applica sulla testa pulita e si lascia agire per dieci minuti prima di risciacquare;
  • Rucola: da far bollire mescolando il succo filtrato con bicarbonato e mezzo cucchiaino di zolfo, stendendo il tutto sui capelli e utilizzando il composto come uno shampoo;
  • Limone e bicarbonato: basta mescolare 4 cucchiai di bicarbonato con del succo di limone, per ottenere un impasto morbido. Si lavano i capelli come di consueto, si stende la pasta sulle radici lasciando agire per dieci minuti e risciacquando con acqua fredda;
  • Olii ed estratti naturali: un toccasana contro la forfora in eccesso evitando l’impiego di creme e prodotti in grado di irritare il cuoio cappelluto. Perfetti gli estratti di ortica, bardana, rosmarino e salvia, magari degli infusi da ottenere direttamente facendo bollire i prodotti freschi. Protettivi e sfiammanti il Tea tree, l’olio di Neem, l’aceto di mele e gli oli essenziali di eucalipto, limone e salvia in grado di disinfettare.

Un aiuto dall’alimentazione

Un aiuto importante può giungere dalla riprogrammazione della routine quotidiana, utile per eliminare le cattive abitudini quali il fumo e l’eccessivo consumo di alcolici. Ma anche attraverso l’assunzione di cibi adeguati al fabbisogno personale. È quindi importante ridurre il consumo di cibi troppo calorici e grassi, preferendo una sana idratazione e alimenti di stagione quali frutta, verdura, legumi e cereali integrali. Stop ai prodotti troppo raffinati e via libera a quelli integrali e ai dolcificanti naturali, al tè verde, seguiti da salmone, tonno, semi di lino, olio extravergine di oliva e di semi di lino, avocado, noci e uova. Alimenti ricchi di vitamina B2, B4, B5, B6, C, E, A, Omega 3 e Omega 6: tutti elementi noti per il benessere dei capelli.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti