Polpette con piselli: la ricetta per stupire i nipoti

Le polpette con i piselli sono un classico della cucina italiana: scopriamo la ricetta per realizzare questo gustoso piatto, anche per stupire i nostri nipoti

Polpette con piselli: la ricetta per stupire i nipoti

Le polpette con i piselli sono un grande classico della cucina nostrana. Antico piatto di riciclo della tradizione culinaria emiliana, nel corso degli anni ha conquistato il palato di intere generazioni, da Nord a Sud dello Stivale. Del resto, chi riesce a resistere al sapore unico e inconfondibile di questi succulenti bocconcini di carne?

La preparazione base prevede l'utilizzo di pane raffermo e macinato misto di bovino/suino, ma vi sono numerose altre varianti. Cotte in umido, fritte o al ragù: le polpette con i piselli possono essere gustate come piatto unico o, in alternativa, come secondo.

In questo articolo vi sveliamo qualche trucco per renderle ancor più golose: andranno a ruba tra i nipoti. Non vi resta che preparare il pane per la "scarpetta".

La ricetta

Una premessa è d'obbligo: le polpette della nonna sono sacre. Tuttavia, nulla vieta di sperimentare una piccola variazione di gusto con l'integrazione, ad esempio, di qualche ingrediente extra. Dunque, fate della nostra ricetta uno spunto a cui aggiungere il vostro tocco personale.

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 grammi di macinato misto suino/bovino;
  • 60/80 grammi di pane raffermo;
  • 1 uovo intero;
  • 50 grammi di Parmigiano Reggiano;
  • 300 grammi di piselli;
  • 600 ml di passata di pomodoro;
  • latte qb;
  • sale;
  • pepe;
  • prezzemolo;
  • olio extravergine d'oliva.

Preparazione:

  1. Tritate finemente la cipolla e versatela in una pentola con un fondo di olio. Quando comincerà a sfrigolare, aggiungete la passata di pomodoro. Regolate di sale e lasciate cuocere a fuoco medio per circa 20 minuti avendo cura di coprire il tegame con il coperchio. Dopodiché, aggiungete i piselli e continuate la cottura per altri 5 minuti. Dunque, procedete con la preparazione delle polpette.
  2. Mettete in ammollo il pane nel latte. Quando sarà ben imbibito, strizzatelo in modo da eliminare le eccedenze di liquido. Versatelo in una ciotola con anche il macinato, il formaggio grattuggiato, il prezzemolo tritato, l'uovo e un pizzico di sale. Impastate con le mani finché gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  3. Con l'aiuto di un cucchiaio, recuperate delle piccole quantità di carne e fatele rotolare tra i palmi delle mani fino a ottenere una forma sferica. Tuffatele nel sugo di pomodoro e cuocete per 20/30 minuti. Aggiungete qualche foglia di basilico a cottura ultimata. Servite le polpette con i piselli ancora calde accompagnate con un buon pane rustico o il classico filoncino di pane.

I trucchi per realizzare le polpette perfette

  • Utilizzate un macinato misto in cui sia presente anche una consistente parte grassa, renderà le polpette ancor più morbide e gustose. Le carni troppo magre tendono ad indurire nelle preparazioni che richiedono tempi di cottura prolungati;
  • Per ottenere una cottura uniforme, cercate di formare delle sfere che abbiano più o meno la stessa dimensione. Il peso ideale di ogni singola polpetta è tra i 40 e i 50 grammi;
  • Prima di tuffarle nel sugo, ripassatele in padella con dell'olio extravergine d'oliva fino a leggera doratura. Si formerà una crosticina davvero deliziosa;
  • Circa il pane, meglio sceglierne uno con la mollica corposa e consistente. Evitate quello in cassetta, specie se confezionato, per il retrogusto dolciastro.
  • Quanto al sugo di pomodoro, potete optare anche per una polpa in pezzi. Conferirà al piatto un sapore ancor più rustico e casalingo;
  • L'ideale sarebbe utilizzare dei piselli freschi. In alternativa, andranno benissimo anche quelli surgelati purché lasciati fuori dal freezer per qualche minuto;
  • Se vi avanza del sugo usatelo come condimento per la pasta oppure conservatelo in freezer in un contenitore per alimenti a chiusura ermetica;
  • La "scarpetta" è d'obbligo.

Commenti