Verdure, tante ricette creative

Verdure, una proposta alimentare non sempre amata dai più piccoli. Ecco qualche squisito piatto da proporre ai propri nipoti

Ricette creative con verdure da servire ai nipoti

L'impiattamento è un arte ed è importante averne cura quando si presenta a tavola una portata. In particolare il food styling e le proposte sfioziose possono dare un mano a genitori e nonni per quanto riguarda l'annosa questione: verdure e bambini. I piccoli di casa si sa, preferiscono nutrirsi di dolci, patatine e cibi grassi o zuccherati ma le verdure devono poter trovare posto in tavola, per potergli fornire un'alimentazione bilanciata. Una strada per far avvicinare i bambini alle verdure potrebbe essere quella di coinvolgerli nella preparazione stessa della ricetta utilizzando i due ingredienti fondamentali del gioco e della creatività.

Bambini e verdure, perché sono importanti

Nonostante le campagne di sensibilizzazione i bambini non amano mangiare la verdura, un alimento che invece dovrebbe presenziare costantemente all'interno del loro quotidiano. I vantaggi dati dall'assunzione sono essenziali per il benessere, non solo perché fonte di vitamine e sali minerali ma anche come barriera contri i radicali liberi. Inoltre aiutano la regolarità intestinale e prevengono l'obesità.

Nonostante le teorie di un tempo, è necessario che i bambini giochino con il cibo in particolare con frutta e verdura. Questo offre innegabili benefici per la salute a partire dalla stimolazione sensoriale, che fa crescere la loro voglia di conoscere e favorisce un corretto sviluppo cognitivo. Toccare la verdura incentiva la loro curiosità e li invoglia a sperimentare nuovi gusti. La verdura è perfetta per questo tipo di attività ludica, per questo è importante coinvolgerli sia nella parte di preparazione sia in quella di cottura e impiattamento.

Senior, ricette con verdure per i più piccoli

Creatività e fantasia sono due ingredienti fondamentali da dosare a piacere durante la preparazione di piatti e pietanze a base di verdure. I nonni sono ben consapevoli delle resistenze messe in atto dai nipoti, per questo è importante coinvolgerli nella preparazione dei piatti più salutari, giocando con il cibo in modo stimolante e trasformando le verdure in proposte golose e accattivanti dalle forme più divertenti. Si può inoltre rinominare le stesse pietanze con nomi e titoli suggestivi come, ad esempio, zuppa di coccodrillo o crema di raggi di sole. Sotto alcuni suggerimenti.

  • Ranocchietta di piselli: un'idea velocissima per offrire le verdure ai più piccoli. Si lessano i piselli come di consueto disponendoli sul piatto così da formare la sagoma di una ranocchia: basta fare un semicerchio come base sormontato da due piccoli semicerchi per gli occhi. Per gli occhi si usano due fette di cetriolo e due pezzetti di oliva nera a simulare le pupille, mentre per la bocca si può utilizzare una striscia di pomodoro. In ultimo si può tagliare una sottiletta ricavando una coroncina oppure un fiocco da posizionare tra gli occhi.
  • Chips di verdure al forno: tutti i bambini amano le chips e realizzarle con le verdure sarà un gioco da ragazzi. Basta prendere carote, barbabietole, patate, zucchine, sbucciarle e affettarle. Le si dispone sopra una teglia ricoperta con carta da forno, irrorandole con olio, poco sale, un pizzico di erba cipollina e rosmarino. Si infornano a 150 gradi per circa 20 minuti e si servono calde con le salse preferite.
  • Passato di verdure con stelline: lessare una carota, una patata, una zucchina, qualche pezzetto di sedano, pomodoro e broccolo. Aggiungere qualche fetta di cipolla e poco sale e quando sarà cotto frullare tutto perfettamente e versare in un piatto fondo capiente. Con il prosciutto o formaggio a fette si posso realizzare delle stelle, utilizzando formine di dimensioni differenti. Posizionare tutto sopra il passato e completare con una mezza luna.

  • Alberelli e sole: un classico di sempre ovvero le verdure trasformate in paesaggio. Si parte creando una base con del riso oppure dell'orzo per poi creare degli alberelli. Per questi si possono utilizzare delle cimette di cavolfiore o di broccoli oppure degli asparagi, preventivamente cotti. Si possono poi realizzare dei fiori arrotolando delle fettine sottili di pomodoro, tagliate sempre con la mandolina. Con il riso o il formaggio si possono creare delle delicate nuvolette, mentre il sole di potrà ottenere sagomando un limone o una carota.
  • Lasagne di zucchine e verdure: facili da preparare e cuocere, basta pulire le zucchine eliminando le estremità per poi tagliarle per il lungo con la mandolina. Una volta ottenute delle strisce sottili basta disporle dentro una teglia rettangolare foderata con carta da forno. Posizionare il primo strato e coprirlo con due cucchiai di sugo al pomodoro e basilico, oppure di ragù leggero di carne. Procedere in questo modo alternando gli strati e intervallarli con qualche spolverata di formaggio grattugiato. Finire con un ultimo strato di sugo e formaggio, aggiungendo un filo d'olio. Cuocere in forno a 180 gradi per 25 minuti circa.
  • Mini burger di verdure: perfetti per i più piccoli che amano hamburger e patatine. Basata sbucciare, tagliare a cubetti piccoli e cuocere al vapore 2 patate, 2 zucchine, 2 carote, una manciata di piselli e una cipolla. Schiacciare tutto o, a piacere, sminuzzare con il frullatore a immersione, mescolare e amalgamare con formaggio grattugiato e pangrattato ottenendo un composto omogeneo ma non troppo asciutto. Insaporire con sale, un pizzico di pepe e qualche goccia di limone. Con l'aiuto di una formina tonda o di un coppapasta creare gli hamburger e posizionarli sopra una teglia con carta da forno. Una spolverata di pangrattato, un filo d'olio e mettere gli hamburger in forno per 20 minuti a 180 gradi. In alternativa si possono preparare con broccoli e cavolfiore.

Commenti