Tè verde, perché berlo tutti i giorni a 60 anni

Il tè verde è una bevanda dalle innumerevoli proprietà benefiche per l'organismo: ecco perché berlo ogni giorni raggiunti i 60 anni.

Tè verde, perché berlo tutti i giorni a 60 anni

Bevanda antica dall’origine orientale, il tè verde è diventato con il tempo parte integrante dei rituali occidentali. Benefico e salutare, vanta un gusto leggermente amarognolo e un’ampia varietà di alternative. Una disponibilità che si differenzia sia per la tipologia di coltivazione che di raccolto, ma anche per la crescita e la lavorazione. Una bevanda delicata e saporita, che deve il suo successo alle potenzialità benefiche delle foglie della pianta d’origine, ovvero la Camellia sinensis, meglio nota anche come Thea chinensis.

La lavorazione preziosa e accurata della pianta impedisce alle foglie di ossidarsi, così da ottenere la gustosa bevanda. Un rituale senza tempo che nel mondo orientale è parte integrante della quotidianità e che, con il tempo, ha sostituito il tè nero tra le bevande maggiormente gustate in Occidente. Non è solo una questione di sapore, perché il tè verde è molto apprezzato anche per le sue proprietà, in particolare dagli over 60, che ne traggono ampio beneficio.

Tè verde, cosa è

Il tè verde è una bevanda amatissima, tanto da risultare come seconda varietà più diffusa in tutto il mondo. La proposta è molto ampia tra mille tipologie, mentre la produzione è quasi esclusivamente orientale, pur trovando appassionati in tutto il mondo. Le varietà più diffuse giungono in particolare dalla Cina e dal Giappone, seguite da India, Brasile e Indonesia.

Il tè verde può variare in base alla metodologia di coltivazione, oltre che all’impiego di parti specifiche della stessa pianta, ovvero la Camellia sinensis. Il sapore così particolare deriva dalla lavorazione delle foglie, che vengono prima esposte al sole, poi passate al vapore per meno di un minuto, fino a subire varie fasi di asciugatura. Questo porta all’essicazione delle stesse, alla pulizia e alla preparazione per la vendita.

Esistono veri e propri rituali antichissimi legati alla preparazione del tè, procedimenti lenti che ricordano una sorta di danza dell’accoglienza. Il tè verde trova spazio anche in cucina ed è molto amato per le sue proprietà benefiche, perfette per la salute del corpo e della mente. Ne sanno qualcosa i senior asiatici, che possono vantare una certa longevità oltre che una salute davvero invidiabile. Il tè verde è un complice perfetto di questo cammino, tanto da trovare supporto anche in campo scientifico. Alcune ricerche avrebbero confermato come la bevanda svolga un ruolo di contrasto, anche se minimo, contro alcune forme tumorali.

Over 60, i benefici del tè verde

Il tè verde è un infuso naturale dalle innegabili proprietà salutari, amatissimo dagli over 60 che possono ricavare dalla bevanda un importante supporto quotidiano. Antiossidante e rigenerante, è ricco di polifenoli, minerali, vitamine e amminoacidi. Ecco le sue caratteristiche più evidenti:

  • Brucia i grassi: grazie alla presenza dei polifenoli, un toccasana per il corpo e per la linea perché accelerano il metabolismo. Il tutto è riconducibile alla presenza delle catechine, che conferiscono il gusto alla stessa bevanda, proteggendo al contempo le cellule e attivando una doppia azione antitumorale e antinfiammatoria;
  • Riduce il colesterolo e depura: la bevanda favorisce un effetto detox migliorando anche la circolazione e proteggendo la salute del cuore. Sfiamma, rallenta l’azione dei radicali liberi e diminuisce i livelli di colesterolo; arginando il rischio di ictus e di sviluppare malattie neurodegenerative;
  • Ossa e potenza: secondo alcuni studi, il tè verde svolgerebbe un ruolo protettivo contro l’osteoporosi favorendo il fissaggio del calcio osseo. Un effetto molto importante in grado di aumentare la solidità dello stesso scheletro;
  • Memoria e relax: questo preparato garantirebbe una prestazione migliore delle capacità cerebrali, grazie alla piccola percentuale di caffeina contenuta nella bevanda. La sostanza migliora infatti la memoria e incrementa l'energia personale. Inoltre agevola un umore positivito, contrastando la depressione e offrendo un maggiore rilassamento emotivo. Tutto merito della teanina, che riduce lo stress mentale, fisico e il cattivo umore;
  • Prevenzione: questo è il ruolo più importante sottolineato anche da alcuni studi medici. Il tè verde pare riesca ad attuare un effetto di prevenzione nei confronti di alcune forme tumorali, oltre che di difesa contro l’ossidazione cellulare. In particolare nei riguardi dei tumori al seno e alla prostata, ma anche al colon e al pancreas.

Tè verde, come si prepara

Il tè verde affronta un percorso di lavorazione utile a preservarne le caratteristiche e le proprietà, così da godere di tutti i suoi benefici. La preparazione classica prevede l’impiego di foglie biologiche intere da riporre nella teiera, ammorbidite con acqua calda con una temperatura che non superi i 90 gradi. Dopo pochi minuti di infusione, si filtrano e si beve la gustosa bevanda, impreziosita da poco zucchero e qualche goccia di limone. Il quantitativo non può superare le due tazze giornaliere, per non stimolare l’eccitazione e il nervoso personale.

Il tè verde si può consumare in molti altri modi, ad esempio con l’aggiunta di qualche foglia di menta, utile a migliorare le proprietà digestive. Ma anche con dello zenzero fresco da far bollire in acqua per poi mescolarne il liquido filtrato con il tè verde. Si può consumare anche freddo con il ghiaccio, oppure impiegarlo per la preparazione di dolci, biscotti, gelati oltre che smoothie e ghiaccioli.

Golosa la proposta di una torta al tè verde, in combinazione con il cioccolato, oppure morbidi plumcake da gustare a merenda. Il tè verde può inoltre trovare spazio ovunque e anche all'interno delle ricette salate. Abbinato con carne, pesce oppure come ingrediente prezioso per realizzare pasta fresca o risotti saporiti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti