"A Napoli mi hanno salvato la vita". Jerry Calà rompe il silenzio dopo l'infarto

L'attore è stato dimesso dall'ospedale dove era ricoverato in seguito a un infarto e a La Vita in diretta ha raccontato questi difficili giorni con la sua solita ironia

"A Napoli mi hanno salvato la vita". Jerry Calà rompe il silenzio dopo l'infarto

Il peggio è passato. Dopo l'infarto, Jerry Calà è stato dimesso dalla Clinica Mediterranea di Napoli e oggi torna a sorridere. Dimenticare la brutta esperienza vissuta nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 marzo, però, sarà impossibile. "È stata una serata che certamente non dimenticherò mai più per tutta la vita", ha confessato l'attore a La vita in diretta, dove è intervenuto in collegamento telefonico per rassicurare il pubblico sulle sue condizioni.

Quella da Alberto Matano è stata la prima intervista di Jerry Calà dopo il malore avuto la scorsa settimana a Napoli; un infarto che lo ha costretto a sottoporsi a un delicato intervento chirurgico di stent coronarico. A salvarlo è stata la tempestività dei medici napoletani, ai quali l'attore ha rivolto subito un sentito ringraziamento. "I danni sono stati molto contenuti grazie a questa equipe fantastica napoletana che mi ha salvato la vita", ha detto Calà in collegamento su Rai Uno, spiegando: "Non ho mai visto tanta solerzia e tanta velocità, che ha determinato proprio il minimo danno possibile che io potessi avere, perché tu sai che in questi casi più tardi avviene l'intervento con l'applicazione degli stent e più c'è pericolo che ci siano danni alle coronarie".

"Non dimenticherò mai Napoli"

Quando ha avuto l'infarto, l'attore si trovava a Napoli per girare alcune scene del suo nuovo film "Chi ha rapito Jerry Calà?", che riprenderà tra un paio di settimane quando Calà avrà recuperato. E proprio alla città partenopea lui ha voluto dedicare un pensiero: "Non dimenticherò mai i medici dell'ospedale e la città di Napoli". Nel raccontare i suoi giorni in clinica, l'attore ha trovato anche il modo di ironizzare: "Erano tutti i miei fan in quella sala operatoria, quindi mi chiedevano: 'Ti offendi se ti chiediamo 'libidine?'. E loro si ammazzavano dal ridere, ma poi mi hanno salvato".

Prima di concludere il suo intervento a La vita in diretta, Jerry Calà ha rassicurato i suoi fan sulle sue buone condizioni di salute e ha scherzato sui prossimi giorni: "Ora devo fare un po' di vita da pensionato vero". Poi ha promesso a Alberto Matano di passare a trovarlo in studio per un'ospitata in carne e ossa.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica